lentepubblica

Comune adotta Comune: l’Ordine del Giorno per i consigli comunali

lentepubblica.it • 22 Aprile 2022

comune-adotta-comune-ordine-del-giornoALI – Autonomie Locali Italiane ha reso disponibile il testo dell’Ordine del Giorno per i consigli comunali riguardante la campagna di sensibilizzazione “Comune adotta Comune“, a sostegno della popolazione Ucraina.


Secondo quanto previsto dalla campagna patrocinata da ALI – Autonomie Locali Italiane attraverso l’approvazione di un Ordine del Giorno, i Comuni italiani si impegneranno ad adottare un Comune dell’Ucraina, come segno di vicinanza e solidarietà, di amicizia.

E non solo, si impegneranno anche a:

  • indirizzare nella crisi in corso e in prospettiva gli aiuti e le relazioni che saranno necessari a ricostruire il paese
  • far ripartire i servizi sanitari e sociali, le scuole, l’economia e ogni presidio di coesione sociale e iniziativa culturale.

Comune adotta Comune: il testo dell’Ordine del Giorno per i consigli comunali

Qui di seguito il testo del facsimile dell’Ordine del Giorno con cui i Comuni italiani si impegnano ad adottare un Comune dell’Ucraina.

IL CONSIGLIO COMUNALE

CONDANNA

la guerra di aggressione del Governo della Russia all’Ucraina che impone di rispondere con la dovuta solidarietà e con il sostegno concreto a chi resiste a difesa della propria terra contro un’invasione militare, mentre si compie ogni sforzo per recuperare la pace, la sicurezza e il pieno rispetto delle regole del diritto internazionale;

SI OPPONE

al riesplodere di aggressivi egoismi nazionali, che è un retrocedere della storia e della civiltà, una sfida aperta all’affermazione delle democrazie, che crea sconvolgimenti e lutti, massacri con vittime di ogni età, dai bambini agli anziani, nelle città e nelle campagne devastate; che costringe a vivere in un mondo insicuro e impoverito mentre non è ancora vinta la lotta contro la pandemia e si devono realizzare le politiche di contrasto dell’emergenza climatica che mette a rischio il pianeta e fa ancora crescere povertà, disuguaglianze e migrazioni.

APPREZZA

la solidarietà che anche nel nostro Paese si esprime con l’accoglienza dei profughi che impegna le nostre comunità e dimostra la vicinanza al popolo ucraino;

CHIEDE

AL GOVERNO E AL PARLAMENTO

di assicurare ai profughi i contributi di autonoma sistemazione e fondi alle famiglie e alle istituzioni e le associazioni che accolgono i fondi necessari;

di assegnare ai Comuni le competenze necessarie ad affrontare con prontezza, capillarità e appropriatezza questa emergenza umanitaria, attuando le ordinanze emesse dal Dipartimento della Protezione Civile, sulla scorta della positiva esperienza fatta nel contrasto degli effetti della pandemia.

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA MUNICIPALE A PRENDERE L’INIZIATIVA

di “adottare” un comune dell’Ucraina, quale segno di vicinanza e solidarietà, di amicizia, utile anche per indirizzare nella crisi in corso e in prospettiva gli aiuti e le relazioni che saranno necessari a ricostruire il paese, a far ripartire i servizi sanitari e sociali, le scuole, l’economia e ogni presidio di coesione sociale e iniziativa culturale;

a coordinare l’iniziativa con le istituzioni dell’Unione Europea, con il Ministero degli Esteri, l’Ambasciata e i Consolati d’Ucraina e con le associazioni degli enti locali che la promuovono.

Come aderire all’iniziativa?

Per comunicare l’adesione del proprio Comune all’iniziativa occorre compilare la scheda di adesione al link qui di seguito: https://forms.gle/PLG9TSuDiQEj6izM8

Il documento completo del facsimile

Potete scaricare il documento completo a questo link.

 

5 1 vote
Article Rating

Fonte: ALI - Autonomie Locali Italiane
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments