lentepubblica

Via libera al Decreto di attuazione del PNRR: ecco tutte le novità

lentepubblica.it • 14 Aprile 2022

decreto-attuazione-pnrr-novitaArriva l’ok definitivo al Decreto di attuazione del PNRR: scopriamo in questo breve approfondimento quali sono tutte le novità appena introdotte.


Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che introduce ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il testo mira all’accelerazione del raggiungimento di specifici obiettivi del PNRR.

Si ricorda che già nel primo semestre 2022 il PNRR prevede 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti.

Per la quasi totalità degli interventi (44) è previsto il conseguimento di traguardi (milestone) (ossia adozione di norme, conclusione di accordi, aggiudicazione di appalti, avvio di sistemi informativi, ecc.); l’unico obiettivo (target) da conseguire riguarda l’assunzione di un determinato numero di addetti nell’ufficio per il processo.

Quest’anno sono 100 le scadenze del Pnrr da rispettare, il doppio rispetto al 2021. Si tratta per la precisione di 83 milestone (obiettivi generici) e 17 target (traguardi specifici).

Qui di seguito sintetizziamo tutte le novità previste dal nuovo testo.

Decreto di attuazione del PNRR: tutte le novità

Si tratta di ben quarantuno articoli che includono anche il rilancio dell’Agenzia Spaziale, l’Istituzione del Fondo per il ristoro dei danni subiti dalle vittime di guerra e l’organizzazione del Giubileo del 2025, oltre che la prosecuzione di riforme fondamentali che a tappe attraversano tutto il Pnrr.

I Dipendenti Pubblici devono conoscere social e lingua inglese

Uno dei punti strutturali si basa sull’introduzione di un codice per il «corretto utilizzo delle tecnologie informatiche e dei mezzi di informazione e social media», al fine di «tutelare l’immagine della pubblica amministrazione».

Oltre a ciò, per le i lavoratori e le lavoratici che intendono partecipare ai concorsi della Pa, è previsto l’introduzione del requisito della conoscenza di «almeno una lingua straniera» che sarà materia di verifica durante i concorsi della pubblica amministrazione.

Misure anti evasione fiscale

Per combattere l’evasione il decreto prevede un pacchetto con una serie di misure fiscali.

Così si nticipa l’introduzione delle multe per i commercianti che non usano il Pos dal 1° gennaio 2023 al 30 giugno 2022. La sanzione è di 30 euro più il 4% della transazione rifiutata.

C’è poi l’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche alle partite Iva che si avvalgono del “regime forfettario” (cioè quelle con redditi fino a 65mila euro che pagano il 15% di tasse). Niente obbligo, però, per le partite Iva entro i 25mila euro di reddito, fino al 2024.

Misure contro il lavoro sommerso

Si prevede inoltre l’istituzione di un portale unico nazionale del lavoro sommerso. Tale misura mira a ottimizzare e realizzare una «efficace programmazione dell’attività ispettiva» e il «monitoraggio del fenomeno del lavoro sommerso su tutto il territorio nazionale, le risultanze dell’attività di vigilanza» al fine di farle confluire in un «portale unico nazionale gestito dall’Ispettorato nazionale del lavoro.

Efficienza della giustizia civile

Poi presso il Ministero della Giustizia viene istituito il Comitato tecnico-scientifico per il monitoraggio sull’efficienza della giustizia civile, sulla ragionevole durata del processo e sulla statistica giudiziaria. Si tratta di un organismo di consulenza e di supporto nella valutazione periodica del raggiungimento degli obiettivi di “accelerazione e semplificazione” dei procedimenti civili.

Il testo del Decreto

A questo link il testo completo del Decreto in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

L’Italia ha ricevuto la prima rata

Infine l’Italia ha ricevuto il pagamento della prima rata per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ‘Italia Domani’: 21 miliardi di euro, di cui 10 miliardi di contributo a fondo perduto e 11 sotto forma di prestito, a seguito della valutazione positiva della Commissione europea e di tutti gli Stati membri Ue sul raggiungimento dei 51 obiettivi del PNRR nel 2021.

 

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments