lentepubblica

Enna: proposte e innovazioni al convegno “L’evoluzione della gestione dei rifiuti in Sicilia”

lentepubblica.it • 30 Maggio 2022

enna-convegno-gestione-rifiuti-siciliaConvegno SSR Enna Provincia “L’evoluzione nella gestione dei rifiuti in Sicilia e le recenti novità normative”: una giornata di riflessione  con focus su proposte di revisione del sistema e innovazioni.


La gestione dei rifiuti in Sicilia e le sue criticità, le novità normative introdotte da ARERA e gli impatti amministrativi, economici e gestionali per i comuni, il passaggio dall’economia lineare a quella circolare: sono alcuni dei punti trattati questa mattina durante il convegno, organizzato dalla SRR Ato 6 Enna Provincia, che ha visto una larga partecipazione di amministratori locali, dei presidenti e direttori delle 18 SRR siciliane, dei rappresentanti delle Istituzioni provinciali, regionali e nazionali.

Presenti all’incontro, che si è tenuto presso la sala meeting del Federico II Palace Hotel di Enna: l’assessore all’Energia e Rifiuti della Regione Siciliana, prof.ssa Daniela Baglieri; il dirigente generale del Dipartimento Acque e Rifiuti, ing. Calogero Foti; il responsabile ufficio legislativo di Confindustria-Cisambiente, Avv. Matteo Maioli; il prefetto di Enna, la dott.ssa Matilde Pirreira; l’on. Elena Pagana, deputato all’Ars; il sen. Fabrizio Trentacoste.

Relatori e sindaci ospiti del Convegno

A fare gli onori di casa il presidente dell’Ato 6 e sindaco di Assoro, Antonio Licciardo, che ha aperto i lavori, tracciando un bilancio sulle attività svolte dal 2020 (anno dell’insediamento alla guida della Società di Regolamentazione Rifiuti della provincia ennese). “Questo convengo – spiega Licciardo – nasce dall’esigenza di un confronto aperto tra tutti quelli che contribuiscono al buon funzionamento della gestione dei rifiuti, che siano soggetti pubblici o privati, sul nostro territorio ed in quello della Regione. I problemi di una SRR infatti si ripercuotono a cascata su tutto il sistema di gestione nell’ambito regionale. Solo interagendo in maniera collettiva si può rendere il sistema davvero efficiente ed efficace”.

Abbiamo costituito questo comitato tecnico perché la realtà siciliana non è omogenea – dichiara l’assessore regionale Baglieriè chiaro che ognuno svolge un ruolo, ma dal punto di vista regionale a noi sta il compito di armonizzare interessi provinciali con quelli di sovrambito e al contempo con quelli nazionali. Nel brevissimo periodo da un lato occorre avviare nuovi impianti dall’altro lato questo sistema richiede una certa dinamicità nella pianificazione”.

Alfio Costanzo – Progettista Golem Net Srl

Per la prof.ssa Baglieri gli ambiti devono adeguarsi e aggiornare il proprio fabbisogno. “Bisogna avere coraggio – prosegue l’assessore all’Energia e Rifiuti – ma ognuno deve fare i propri “compiti a casa” altrimenti il tavolo non è equo. Bisogna cercare di rivedere tutto il sistema, altrimenti andiamo solo a mettere “toppe”.

E sulle azioni e le iniziative intraprese dalla SRR Enna provincia aggiunge: “un plauso a Enna che ha avuto lungimiranza imprenditoriale. Non ci si deve trincerare sulle norme, ma confrontarsi con gli uomini. Il sistema rifiuti non ammette scorciatoie. Dove sta l’inefficienza nei servizi? Per trovarla si deve rendere trasparente il rapporto con i cittadini, darsi degli standard e migliorare la qualità tecnica e contrattuale del servizio rifiuti. Il tema delle autorizzazioni, dei tempi. È un problema che ci siamo posti tramite azioni per ridurre i tempi. L’indirizzo è chiaro: ridurre termini e attese, ma nel rispetto della normativa vigente” conclude l’assessore Baglieri.

 

Durante il convegno il progettista di Golem Net srl, Alfio Costanzo, ha presentato un progetto informatico di intelligenza artificiale, attraverso l’impiego del sistema Amazon Alexa, sulla trasparenza del servizio rifiuti (secondo quanto previsto dalla Delibera Arera 444/2019) che ha riguardato – in modalità network – i 19 comuni soci della SRR Enna Provincia.

La Skill Trasparenza Rifiuti consente una comunicazione efficace e trasparente tra il cittadino ed il Comune e/o il Gestore del servizio di appartenenza per la raccolta differenziata. Ogni utente potrà scaricare sul proprio dispositivo Amazon Echo o Alexa la skill del servizio trasparenza rifiuti relativa al proprio Comune, se aderente al network.

Gli ingegneri Andrea Avanzini, esperto in gestione ambientale e tributaria di Golem Net Srl, e Francesco Iacotucci, consulente IFEL

I cittadini possono usufruire di informazioni utili sui gestori del servizio e sulla raccolta porta a porta tramite attività calendarizzate, che saranno periodicamente aggiornate. La skill, tramite semplici comandi vocali, permette di avere informazioni ed interrogare il sistema su numerosi aspetti: scopriamo più nel dettaglio quali sono le specifiche di questo strumento. Maggiori informazioni sulla skill sono disponibili in questo articolo.

A seguire il Presidente Licciardo ha premiato i sindaci e dirigenti dei comuni della provincia ennese per l’impegno sulla trasparenza del servizio Rifiuti, consegnando loro un attestato di merito ed un dispositivo “Alexa”.

Durante la sessione pomeridiana dei lavori gli interventi degli ingegneri Francesco Iacotucci, consulente IFEL e Andrea Avanzini, esperto in gestione ambientale e tributaria di Golem Net Srl si sono focalizzati sulle ricadute del nuovo Testo Unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani (TQRIF) e sull’analisi dei punti di forza e di debolezza nell’adozione della Tariffazione Puntuale dei rifiuti.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments