fbpx

Finale dell’Etnamusa il 4 agosto: “Miti musicali dell’antica Grecia” con l’Accademia delle Belle Arti di Catania

lentepubblica.it • 1 Agosto 2019

etnamusa 4 agostoGran finale dell’Etnamusa il 4 agosto: “Miti musicali dell’antica Grecia” con l’Accademia delle Belle Arti di Catania.


Una domenica all’insegna delle letture e della musica, quella del 28 luglio all’interno del calendario della I Edizione dell’Etnamusa Festival. L’azienda Musa, a Bronte, è stata “invasa” dalle “Creature Fantastiche di Sicilia” di Rosario Battiato e Chiara Nott e di “Cariddi – Rivista Vorace”, creazione della Rossomalpelo Edizioni. Successivamente la parola è passata al magistrato siracusano Simona Lo Iacono. Che ha presentato la sua ultima fatica letteraria “L’Albatro” grazie alla presenza di “Pronto Soccorso Letterario”.

Non solo libri, ma anche musica. La penultima giornata della kermesse si è conclusa al tramonto, con il concerto di world music del gruppo ungherese HolddalaNap. Grazie alla collaborazione del festival brontese con Alkantara Fest.

Realizzato con il Patrocinio dell’Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana, del Comune di Bronte, del Comune di Maletto, dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, del Liceo Classico Statale “N.Spedalieri” di Catania e dell’ Istituto Superiore “Ven. Ignazio Capizzi” di Bronte, il Festival è stato una vera e propria fucina di idee, arte e cultura a partire dal mese di giugno.

Grande attesa per il 4 agosto, ovvero per la giornata conclusiva del Festival

Domenica saranno molti gli appuntamenti previsti. Cominciando dal laboratorio musicale “Suoni della Natura”(ore 11.00) a cura della Casa della Musica e della Liuteria Medievale di Randazzo. A seguire (ore 12.30) presentazione del libro “Mare Bianco. Miti e leggende della Sicilia” di Bruna Fornaro; presentazione del libro di Danilo Ferrari “Punto di vista” Neon Edizioni (ore 18.00) e “Trasfigurazioni” –Studio su Empedocle con Monica Felloni e Maurizio Cuzzocrea.

Dal 30 giugno al 4 agosto il Festival sta ospitando “Sotto il Vulcano, tintura tessile, arte, moda”, residenza d’Artista per tintori tessili patrocinata dall’Accademia delle Belle Arti di Catania e diretta dai docenti Barbara Cammarata e Vittorio Ugo Vicari. Durante questi giorni verranno realizzati i costumi e le scenografie per lo spettacolo musicale ‘Miti musicali dall’antica Grecia’ (4 agosto ore 19.30), di e con Giuseppe Severini e Marilena Lanzafame, attraverso la coloritura dei tessuti con sostanze naturali tratte dalla flora etnea.

Preziosa la collaborazione con il Cai Bronte, nella persona di Angelo Spitaleri che in questi mesi ha guidato gli studenti in escursioni al fine di raccogliere piante da cui estrarre colori. A seguire, alle ore 22.00, in calendario una serata di divulgazione astronomica a cura dell’astrofilo Fausto Pino.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami