lentepubblica

PNRR: bandi per valorizzazione patrimonio architettonico e paesaggistico rurale

lentepubblica.it • 22 Aprile 2022

pnrr-bandi-valorizzazione-patrimonio-ruraleSono disponibili i bandi, all’interno delle iniziative del PNRR, volti alla valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale.


Il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) è il programma di ripresa post pandemia finanziato dall’Europa: il piano di intervento europeo è stato chiamato «Next Generation EU» (NGEU), spesso definito dai media «Recovery Fund» (Fondo per la ripresa).

Per l’Italia – prima beneficiaria in valore assoluto del Recovery Fund – le risorse disponibili previste nel suo Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza (RRF) sono pari a 191,5 miliardi:

  • le sovvenzioni da non restituire ammontano a 68,90 miliardi (36%)
  • i prestiti da restituire a 122,6 miliardi (64%).

La dotazione complessiva del PNRR è di 235,14 miliardi, perché ai 191,50 si aggiungono:

  • 30,64 miliardi di risorse nazionali
  • e 13 miliardi del Programma ReactEU, il Pacchetto di assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d’Europa.

Adesso sul portale del MIBAC sono stati resi disponibili tutta una serie di bandi regionali destinati alla valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale.

Si ricorda che già nel primo semestre 2022 il PNRR prevede 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti.

Per la quasi totalità degli interventi (44) è previsto il conseguimento di traguardi (milestone) (ossia adozione di norme, conclusione di accordi, aggiudicazione di appalti, avvio di sistemi informativi, ecc.); l’unico obiettivo (target) da conseguire riguarda l’assunzione di un determinato numero di addetti nell’ufficio per il processo.

Quest’anno sono 100 le scadenze del Pnrr da rispettare, il doppio rispetto al 2021. Si tratta per la precisione di 83 milestone (obiettivi generici) e 17 target (traguardi specifici).

PNRR: bandi per valorizzazione patrimonio architettonico e paesaggistico rurale

Gli avvisi pubblici riguardano nello specifico la selezione degli interventi da ammettere a finanziamento, nel solco delle prescrizioni fornite dal Ministero della Cultura e condivise con tutte le Regioni, al fine di dare attuazione all’Azione 2.2 del PNRR “Turismo e Cultura” (M1.C3) dedicata proprio alla “Protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale” e tutti gli strumenti necessari per la formulazione delle candidature e delle proposte progettuali ad esse connesse.

I bandi per l’utilizzo dei fondi per l’attuazione dell’investimento prevedono l’utilizzo di circa 43 milioni di euro derivanti dai fondi del PNRR per il finanziamento di almeno 290 interventi di recupero, a titolo esemplificativo, di:

  • insediamenti agricoli
  • fabbricati
  • manufatti storici
  • ville
  • elementi tipici dell’architettura e del paesaggio rurale, sia pubblici che privati, presenti nel territorio regionale.

Si tratta di una misura di finanziamento dedicata ai privati che hanno beni:

  • di proprietà di soggetti privati e del terzo settore o da loro detenuti a vario titolo
  • di proprietà pubblica di cui i soggetti privati o del terzo settore abbiano la piena disponibilità, con titoli di godimento di durata pari almeno a 5 anni.

L’elenco dei bandi

Qui di seguito un elenco dei bandi attualmente disponibili, con rimando ai portali regionali di riferimento:

 

 

 

5 1 vote
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments