Nuove Borse di Studio per il Premio Dario Ciapetti 2020

lentepubblica.it • 20 Settembre 2020

premio-dario-ciapetti-2020Nuove Borse di Studio per il Premio Dario Ciapetti 2020.


“Ci manca Dario, la sua lucidità e sobrietà prima di tutto, in questo tempo complesso che richiederebbe lungimiranza e visione del futuro, che è poi quello che cerchiamo nei lavori che si candidano ogni anno alla Borsa di Studio a lui intitolata”.Torna il Premio Dario Ciapetti e Marco Boschini, coordinatore dell’Associazione Comuni Virtuosi, lo annuncia così.“Servono idee e progetti nuovi, per una nuova società, proprio sul modello dell’azione di Dario, che da un piccolo borgo seppe mettere in campo grandi proposte per la comunità”.

L’INIZIATIVA

Le casacche e i colori politici assumono poca importanza, anzi direi nulla rispetto al valore e all’esempio umano del compianto Dario Ciapetti, soprattutto quando parliamo del suo impegno verso l’ambiente e di come anticipò, senza tanto clamore, alcune politiche orientate alla sostenibilità, ora diventate patrimonio comune per molti amministratori locali. Per questi e altri motivi non poteva mancare il supporto del Comune di Berlingo al premio a lui dedicato”. Parola di Sindaco, così Fausto Conforti, primo cittadino del piccolo borgo ai confini della Franciacorta, introducendo uno dei temi indicati dal bando appena pubblicato sul portale dell’Associazione Comuni virtuosie a stretto giro Fondazione Cogeme Onlus, Comune di Berlingo e ACB Associazione Comuni Bresciani. “Mi è capitato spesso di pensare a cosa avrebbe fatto Dario durante il periodo della pandemia – dichiara il Presidente di ACB Gabriele Zanni, sindaco di Palazzolo sull’Oglio -. Si perché era un uomo e un amministratore mai banale. Appassionato e razionale. Con lo sguardo sempre rivolto in avanti. Capace di progettare e costruire partendo dalle situazioni più disperate. Un po’ architetto e un po’ muratore, come amava definire il ruolo del Sindaco. E c’è sempre più bisogno di esempi così. E’ per questo che è essenziale mantenere il ricordo di figure umane e istituzionali così significative per le nostre Comunità e nel caso specifico bresciane”.

Tra le varie declinazioni del “ricordare” vi è anche quella del “conservare” e di Dario Ciapetti, da dieci anni a questa parte vogliamo conservare il patrimonio umano e civico che ha trasmetto alla propria comunità, attraverso la sua testimonianza di vita e di amministratore pubblico– dichiara Gabriele Archetti, Presidente di Fondazione Cogeme -. Il fatto che Fondazione Cogeme, per l’ottavo anno consecutivo diffonda insieme all’Associazione Comuni Virtuosi, al Comune di Berlingo, all’ACB il premio a lui dedicato, non è altro che un piccolo ma simbolico modo per riportare al presente il bene che Dario Ciapetti ha fatto e di come solo una sostenibilità fatta di gesti concreti sia la chiave di volta per cambiare realmente lo stato delle cose”.

Numeri alla mano, dal 2013 ad oggi hanno partecipato al premio quasi 350 studenti provenienti da tutte le Università italiane per un totale di fondi erogati di circa 15 mila euro7 lavori premiati21 menzioni. 

Un “indotto” supervisionato dal Prof. Maurizio Tira, Rettore dell’Università degli studi di Brescia e da sempre amico del Premio “Dario Ciapetti” il quale presiede anche per quest’anno il comitato di valutazione. Confermata la possibilità di partecipare con delle tesi di dottorato oltre che un’apertura rispetto alle tesi triennali. Per ulteriori informazioni, di seguito si riporta uno stralcio dal Bando originale.

QUALI PROGETTI CANDIDARE?

I Candidati al premio dovranno presentare lavori che trattino almeno una delle seguenti tematichecon particolare riferimento al ruolo svolto dagli Enti Locali:

Gestione del territorio: politiche di corretta gestione e valorizzazione del territorio, del paesaggio e delle città.

Impronta ecologica: politiche energetiche e uso di fonti rinnovabili.

Rifiuti: gestione sostenibile della filiera dei rifiuti.

Mobilità: politiche e azioni di mobilità sostenibile.

Nuovi stili di vita: politiche di inclusione sociale e integrazione culturale, forme di democrazia partecipativa, nuovi modelli territoriali di economia.

IMPORTI DEL PREMIO DARIO CIAPETTI 2020

Al vincitore annuale verrà corrisposta una somma in denaro pari a 1.500 Euro, tramite bonifico bancario, al lordo delle ritenute di legge. Grazie alla disponibilità e collaborazione di ACB Associazione Comuni Bresciani, sarà inoltre messo a disposizione un ulteriore riconoscimento di 500 europer una tesi meritevole circa le questioni legate alla vita dell’Ente Locale, in sintonia con le indicazioni e l’area di riferimento dell’Associazione stessa.

SCADENZA DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE 

Le domande di partecipazione andranno consegnate entro e non oltre 9 novembre 2020

SCARICA IL BANDO E IL MODULO DI PARTECIPAZIONE

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: Associazione dei Comuni Virtuosi
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments