Raccolta fondi ANCI e Automotoclub Storico Italiano per fermare il COVID-19

lentepubblica.it • 18 Marzo 2020

raccolta-fondi-anci-automotoclub-storico-italianoI fondi raccolti saranno destinati sia ad interventi locali con carattere d’urgenza sia ad attività centralizzate.


Raccolta fondi Anci e Automotoclub Storico Italiano (Asi): “Insieme per fermare il Covid”.

Il mondo del motorismo storico nel quale opera l’Automotoclub Storico Italiano è animato da passione e valori positivi. Nell’attuale situazione di emergenza sanitaria dovuta alla gestione dell’epidemia del Covid 19 ASI ha avviato la raccolta fondi “Insieme per fermare il Covid”-

Iniziativa promossa insieme ad Anci e coordinata dalla Cabina di regia “Benessere Italia” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche per il benessere del Paese e della qualità della vita dei cittadini, che opera in stretta collaborazione con i Ministeri, le Regioni, le Province autonome e gli Enti locali.

Raccolta fondi ANCI e Automotoclub Storico Italiano

I fondi raccolti da Anci e Asi saranno destinati sia ad interventi locali con carattere d’urgenza – come ad esempio l’acquisto di respiratori per le terapie intensive – sia ad attività centralizzate: i progetti saranno identificati in un tavolo di lavoro coordinato dalla Cabina di regia “Benessere Italia”, del quale faranno parte Anci – in collegamento con il Comitato Operativo della Protezione Civile – e Asi.

Chiunque intenda contribuire alla raccolta fondi può utilizzare il conto corrente intestato ad Anci con la causale Coronavirus.
Questi i dati dell’iban IT74W0200805364000500074907. Altre informazioni e modalità di partecipazione alla raccolta fondi (compresa la donazione on line) si trovano sul sito www.fermiamoilcovid.it.

L’impegno di solidarietà

Questo impegno di solidarietà condiviso da Asi con la Cabina di regia “Benessere Italia” e Anci proseguirà nel tempo ed è volontà comune costituire una base di collaborazione più ampia, stabile e duratura. Asi è entrata a far parte della piattaforma “Benessere Italia” perché rappresenta un modello di associazionismo che sostiene un settore, quello del motorismo storico, motore di economia, promozione culturale e turistica del nostro Paese.

Un settore in cui anche la formazione è importantissima per mantenere vive le attività ad esso legate, compresa la filiera degli artigiani. L’obbiettivo è di collaborare con molti stakeholder, italiani e stranieri, su temi di interesse nazionale e su normative di specifica attinenza.

Queste le parole di Antonio Decaro, presidente Anci e sindaco di Bari:

“Stiamo fronteggiando, con ogni mezzo, una situazione senza precedenti con il timore di un contagio di difficile gestione e le limitazioni per arginarlo che ci disorientano, perché incidono sulle nostre quotidiane abitudini di vita.

I sindaci, come tutti i rappresentanti delle istituzioni, sono responsabilmente impegnati contro l’emergenza sanitaria che sta vivendo il Paese. A nome di tutti loro, da presidente dell’Anci, ho aderito convintamente alla raccolta di fondi proposta dall’Asi. Sono certo che, come sempre davanti alle difficoltà, gli italiani manifesteranno tutta la loro capacità di essere solidali e generosi.”

Le dichiarazioni

Cosìsottolinea Alberto Scuro, presidente Asi:

“Ci mettiamo in moto per spegnere il virus perché una realtà come l’Automotoclub Storico Italiano non può restare ferma in questa difficile situazione.

Con le iniziative coordinate da Asi Solidale vogliamo esprimere il nostro senso di responsabilità e di vicinanza alle Istituzioni. Questo si fa con azioni sociali concrete attuate in sinergia con realtà dell’importanza della Cabina di Regia “Benessere Italia” della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di Anci.

Asi, grazie anche alla sensibilità dei propri Club federati presenti in tutta Italia e dei tanti appassionati di motorismo storico, contribuirà in modo concrete. Sono molte le iniziative di promozione del motorismo storico che abbiamo dovuto annullare. Così i fondi ad esse destinati saranno devoluti a Insieme per fermare il Covid.

Voglio ringraziare Antonio Durso, responsabile di ASI Solidale, per l’impegno e la determinazione con cui sta seguendo la realizzazione di questo progetto.”

Dichiara infine Filomena Maggino, presidente della Cabina di Regia Benessere Italia:

“Sono molto felice – – che in questo momento così delicato stiamo ricevendo da parte di molti stakeholder tante richieste di sostegno alle istituzioni e soprattutto al nostro Paese. Un esempio sono ASI e ANCI, che hanno avviato un’importante iniziativa di raccolta fondi che vedrà il pieno sostegno della Cabina di Regia Benessere Italia.”

 

0 0 vote
Article Rating
Fonte: Anci
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments