lentepubblica

Un 2021 Tax Free per le Piccole e Medie Imprese: la richiesta di CGIA Mestre

lentepubblica.it • 22 Dicembre 2020

2021-tax-free-imprese-cgia-mestreLa Federazione fa notare che mai come in questo momento avremmo la necessità di azzerare le imposte per l’ anno venturo.


Ecco l’appello della CGIA Mestre: occorre un 2021 Tax Free per le Imprese e, in modo particolare, per le PMI.

Un 2021 Tax Free per le Imprese: la richiesta di CGIA Mestre

A chiederlo ancora una volta è infatti la CGIA: per le Pmi il 2021 deve essere “tax free”, l’unica possibilità per consentire a queste attività, sfiancate dagli effetti economici negativi legati alla pandemia, di prendere fiato e riprogrammare la ripresa.

Dichiara il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo:

Escludendo le imposte locali, il tax free year italiano costerebbe alle casse dello Stato fino a 28 miliardi di euro. Una cifra spaventosa che, ovviamente, potrebbe essere ridotta consentendo l’azzeramento del peso fiscale solo per le attività con ricavi al di sotto di una certa soglia o sulla base della perdita di fatturato.

Anche se il mancato gettito fosse di 28 miliardi di euro, tale importo risulterebbe comunque inferiore agli aiuti erogati direttamente quest’anno al sistema produttivo e che fino ad ora ammontano a circa 30 miliardi. Con il tax free, i piccoli imprenditori sarebbero alleggeriti dal peso di un fisco spesso ingiusto, per un anno vivrebbero con meno ansia, meno stress, più serenità e fiducia. Non solo, ma con 28 miliardi risparmiati metteremmo le basi per far ripartire l’economia del Paese.”

In base alla proposta della CGIA, le attività con meno di 1 milione di euro di fatturato non pagherebbero più le imposte erariali, pur continuando a pagare quelle locali per non mettere in ulteriore difficoltà i Comuni e le Regioni.

Questi ultimi, pertanto, continuerebbero a incassare le loro spettanze che ammonterebbero a:

  • 3 miliardi di Irap;
  • 2,5 miliardi di Imu;
  • 1,6 miliardi di addizionale regionale Irpef
  • e 610 milioni di euro di addizionale comunale Irpef.

Nel complesso, quindi, le Pmi con meno di 1 milione di fatturato l’anno prossimo verrebbero così a versare alle Autonomie locali 7,7 miliardi di euro.

Il documento completo

A questo link il testo completo del documento con le richieste della CGIA Mestre.

Dal 1 gennaio 2021, salvo rinvii, entra in vigore la “LOCAL TAX”: qui i dettagli.

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments