fbpx

Il nuovo aggiornamento sulle quotazioni immobiliari: consultazioni a portata di clic

lentepubblica.it • 6 Novembre 2014

È possibile conoscere i valori medi di una determinata zona tramite la ricerca classica oppure attraverso il servizio Geopoi, che utilizza la ricerca cartografica su mappa.

Sbarca oggi sul sito internet delle Entrate l’aggiornamento della banca dati delle quotazioni immobiliari, a cura dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia, con i dati relativi al primo semestre 2014, liberamente consultabili tramite pc e dispositivi mobili.
Novità anche sul canale YouTube “Entrate in video”, con la pubblicazione di un tutorial che spiega come conoscere i valori medi di mercato di case, negozi, uffici e capannoni, in modo semplice e veloce.

Cos’è l’Osservatorio del mercato immobiliare
L’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate monitora l’andamento dei valori di mercato delle compravendite e degli affitti di abitazioni, negozi, uffici e capannoni industriali, aggiornando, ogni sei mesi, le quotazioni di oltre 8mila comuni su tutto il territorio nazionale.
Per ogni zona omogenea viene individuato un valore minimo e un valore massimo al metro quadro relativo alle varie tipologie edilizie. I valori non sostituiscono, ovviamente, la stima vera e propria dell’immobile effettuata da un professionista, ma costituiscono un’indicazione di massima che tiene conto dell’ordinarietà dei fabbricati e dello stato conservativo prevalente nella zona omogenea considerata.

Geopoi e Omi mobile
Nel tutorial di “Entrate in video”, un funzionario spiega le varie modalità di consultazione della banca dati immobiliare. Collegandosi al sito dell’Agenzia è, infatti, possibile conoscere le quotazioni medie di una determinata zona tramite la ricerca classica (specificando provincia, comune e zona di ubicazione) oppure attraverso il servizio Geopoi, che utilizza la ricerca cartografica su mappa.
Geopoi è accessibile anche da smartphone e tablet tramite l’applicazione Omi mobile. Sfruttando la localizzazione satellitare della tecnologia Gps, il dispositivo mostrerà la rappresentazione cartografica viaria della posizione rilevata sovrapposta ai poligoni che individuano le zone Omi di riferimento. Con un semplice tocco sullo schermo del device, si aprirà una finestra pop-up che permetterà di selezionare e accedere alle schede delle quotazioni immobiliari relative alle varie tipologie di destinazione d’uso: residenziale, commerciale, terziario o produttivo.

Dati disponibili per 7.500 comuni
Sono circa 7.500 i comuni per i quali sono già disponibili le quotazioni immobiliari relative al primo semestre 2014. Ne mancano all’appello 589: per essi, è ancora in corso di completamento la revisione generale delle zonizzazioni comunali, avviata nel 2014 e l’aggiornamento è rimandato ai primi mesi del prossimo anno, quando saranno pubblicate le quotazioni del secondo semestre.
Sia le zonizzazioni che le quotazioni relative al primo semestre 2014 potranno comunque subire variazioni per effetto di eventuali rettifiche di possibili anomalie e incoerenze.

In crescita i “titoli” di Entrate in video
Da oggi consultare la banca dati delle quotazioni diventa più semplice grazie a un nuovo tutorial pubblicato sul canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate che spiega, passo dopo passo, tutti gli step da seguire. Il video, realizzato con risorse interne e a costo zero, è accessibile anche ai non udenti, grazie all’utilizzo di sottotitoli in italiano, e nelle principali lingue straniere.
Salgono così a quota 21 i tutorial pubblicati sul canale “Entrate in video” dell’Agenzia che, a oggi, hanno fatto registrare complessivamente più di 4mila iscritti e oltre 600mila visualizzazioni.

 

 

FONTE: Fisco Oggi – Rivista Telematica dell’Agenzia delle Entrate

 

 

negozi

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami