Albo Gestori Ambientali, nuove modalità di pagamento

lentepubblica.it • 6 Febbraio 2018

L’Albo Gestori Ambientali prevede che l’invio delle domande e comunicazioni d’iscrizione, variazione e cancellazione all’ufficio avvengano solo con modalità telematica per il tramite della piattaforma AGEST TELEMATICO.


Dal 1° marzo 2018, la Sezione Regionale del Veneto modificherà le modalità di pagamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo. Sia per l’invio delle domande che per il download dei provvedimenti, che potrà avvenire esclusivamente secondo i seguenti strumenti di pagamento:

 

• Carta di credito Visa o Mastercard

• TelemacoPay

• IConto via Telemaco

 

Si precisa, che l’utilizzo della modalità di pagamento tramite MAV Elettronico Bancario sarà possibile solamente per il pagamento dei soli diritti annui dovuti per il mantenimento dell’iscrizione (cioè quelli da versare entro il 30 aprile 2018). Inibito l’uso per il pagamento dei diritti annuali correlati alle istanze (che invece dovranno essere effettuati con le tre modalità suindicate)

 

L’opzione Bollettino Postale potrà essere utilizzata solo per il pagamento della Tassa di Concessione Governativa ove prevista.

 

L’Albo nazionale gestori ambientali è stato istituito dal D.Lgs 152/06 e succede all’Albo nazionale gestori rifiuti disciplinato dal D.Lgs 22/97. E’ costituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed è articolato in un Comitato Nazionale, con sede presso il medesimo Ministero, e in Sezioni regionali e provinciali, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione e delle province autonome di Trento e Bolzano.

 

Il Comitato Nazionale e le Sezioni regionali e provinciali sono interconnessi dalla rete telematica delle Camere di commercio.

 

Fonte: CGIA Mestre
avatar
  Subscribe  
Notificami