Analisi del Dpcm 26 Aprile 2020: riflessione sui presupposti per la fase due

Simone Chiarelli • 27 Aprile 2020

analisi-dpcm-26-aprile-2020Ecco una prima riflessione con analisi del Dpcm 26 Aprile 2020: a fornire un approfondimento sintetico è l’ultimo video del dottor Simone Chiarelli.


Il Dpcm 26 Aprile, nello specifico, contiene un anticipazione sulle misure per il contenimento dell’emergenza Covid-19 nella cosiddetta “fase due”.

Il testo conferma le attuali restrizioni, e solo dal 4 Maggio 2020 inizierà una progressiva riapertura e l’allentamento del lockdown.

Per una lettura del testo completo vi rimandiamo a questo articolo.

Scopriamo intanto assieme quali possono essere le novità introdotte da questo nuovo Dpcm.

Analisi del Dpcm 26 Aprile 2020

Il testo in particolare fornisce i presupposti per la cosiddetta “fase due”. La fase due, come annunciato da Conte, inizierà il 4 Maggio e si protrarrà fino al 18 Maggio prima e al 1 Giugno poi, salvo aggiornamenti in corso.

Pertanto Imprese, Enti Pubblici e Cittadini potrebbero avere bisogno di un approfondimento schematico.

Una sorta di guida sintetica che possa illustrare, in maniera sintetica ma anche approfondita, su quali siano le specifiche principali di questo nuovo testo.

Per questo Simone Chiarelli, dirigente di Pubblica Amministrazione Locale ed esperto in questioni giuridiche di diritto amministrativo nei settori degli appalti, SUAP, e disciplina generale degli Enti locali, ha messo a disposizione un video volto a fugare tutti i dubbi su questo nuovo testo.

Qui di seguito potete consultare il video completo con la spiegazione del dottor Simone Chiarelli.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo della redazione, video di Simone Chiarelli
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments