fbpx

Antitrust: sei società multate per vendite piramidali

lentepubblica.it • 4 Maggio 2019

antitrust-sei-societa-multateAntitrust, sei società multate per vendite piramidali. Prestare sempre la massima attenzione negli acquisti online, diffidando di modalità di vendita scorrette e poco trasparenti.


L’AGCM ha comminato sanzioni complessive per oltre un milione di euro per i sistemi di vendita online “piramidale” adottate sui siti Girada.com, Zuami.it, Bazaza.it, Listapro.it, Shopbuy.it, Ibalo.it e 66×100.com.

Per l’Antitrust sei società multate invitavano i consumatori all’acquisto di prodotti a prezzi scontati ma senza informarli del fatto che, nonostante l’avvenuto pagamento, per ricevere il bene fosse necessario che altri clienti effettuassero un analogo acquisto.

Nello specifico, gli operatori, seppure con modalità differenziate, hanno promosso una particolare offerta commerciale nella quale i consumatori sono stati invitati ad “acquistare” prodotti ad un prezzo particolarmente scontato, versando immediatamente il prezzo scontato richiesto, salvo poi dover attendere, per poter conseguire il prodotto, che altri consumatori effettuassero un analogo acquisto.

Erano inoltre i consumatori stessi a dover cercare nuovi acquirenti per i prodotti in questione.

Si tratta, è evidente, di una condotta scorretta, come dimostrano appunto le multe emesse dall’AGCM a carico delle società titolari dei domini in questione (Girada S.r.l.s., Zuami S.r.l.s., Gladiatori Roma S.r.l.s., Shop Buy S.r.l.s., Ibalo S.r.l.s. e E Co World), che non si sono fatte scrupolo di ingannare numerosi clienti.

Il sistema di vendita “piramidale” prevede che l’acquirente proceda al pagamento del prodotto ma che la consegna effettiva del bene sia subordinata ad un analogo acquisto da parte di altri consumatori, che devono peraltro essere individuati dall’utente stesso. Si tratta di una modalità di vendita piuttosto diffusa ma non sempre e non del tutto trasparente: esortiamo pertanto i consumatori a prestare la massima cautela al momento di effettuare acquisti online, controllando con attenzione le condizioni contrattuali.

 

Fonte: Federconsumatori
avatar
  Subscribe  
Notificami