lentepubblica

Appalti: i commissari possono dare tutti lo stesso voto?

Chiarelli Simone • 27 Dicembre 2022

appalti-commissari-stesso-votoNegli Appalti i commissari possono dare tutti lo stesso voto? Risponde alla domanda, con un video di approfondimento, il Dottor Simone Chiarelli.


Nello specifico il caso è stato esaminato da una recente sentenza del Consiglio di Stato, Adunanza plenaria, del 14 dicembre 2022, la n. 16.

Durante la controversia in esame il ricorrente ha lamentato, dinanzi al T.A.R. per il Lazio, sede di Roma:

  • l’illegittimità delle operazioni di valutazione svolte dalla commissione di gara, unitamente al difetto di motivazione in relazione alla genericità dei criteri di attribuzione del punteggio tecnico previsti nel disciplinare di gara;
  • alcuni vizi istruttori sulla valutazione dei modelli offerti e delle relative schede tecniche;
  • la violazione del principio della prevalenza della “prescrizione terapeutica” con conseguente eccesso di potere per illogicità.

Appalti: i commissari possono dare tutti lo stesso voto?

Il T.A.R. ha condiviso la giurisprudenza amministrativa, secondo cui, in assenza di un espresso obbligo di specifica verbalizzazione imposto dal disciplinare di gara, gli apprezzamenti dei commissari, anche quando venga adottato il metodo del “confronto a coppie”, sono “assorbiti” nella decisione collegiale finale, costituente momento di sintesi della comparazione e della composizione dei giudizi individuali, mentre la separata enunciazione dei punteggi attribuiti dai singoli commissari assume valore di formalità interna relativa ai lavori della commissione esaminatrice, le cui valutazioni, ai fini della verbalizzazione e della pubblicità esterna, sono sufficientemente documentate con la sola attribuzione del voto complessivo finale.

Inoltre il tribunale ha condiviso l’orientamento della giurisprudenza amministrativa secondo cui l’insussistenza di differenziazioni tra i punteggi attribuiti dai vari commissari non costituisce «sicuro sintomo di condizionamento potendo anche astrattamente essere giustificata con concordanza di valutazioni effettuate nell’ambito di un collegio perfetto, non essendo oltretutto prevista la segretezza delle valutazioni espresse dai singoli commissari nell’ambito di detto collegio».

Qui potete consultare il testo completo della Sentenza.

Il video di approfondimento

Per esaminare in maniera approfondita questa Sentenza Simone Chiarelli, dirigente di Pubblica Amministrazione Locale ed esperto in questioni giuridiche di diritto amministrativo nei settori degli appalti, SUAP, e disciplina generale degli Enti locali, ha messo a disposizione un video.

Potete visualizzare il video completo nel player qui di seguito.

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo della redazione, video di Simone Chiarelli
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments