Decreto Semplificazioni: appalti pubblici, abrogata solidarietà fiscale

lentepubblica.it • 5 Novembre 2014

L’articolo 28 del decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali (Coordinamento, razionalizzazione e semplificazione di obblighi tributari) esaudisce una richiesta espressa, da tempo, dalle imprese,abrogando definitivamente la responsabilità solidale fiscale negli appalti pubblici; vengono, dunque, soppressi i commi dal 28 al 28 ter dell’articolo 35 del D.L. n. 223/2006; nel dettaglio, viene meno la responsabilità solidale, da un lato, per il versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente che l’appaltatore o il subappaltatore devono corrispondere in relazione alle prestazioni effettuate nell’ambito del contratto, dall’altro, per il versamento all’erario della sanzione a carico del committente in caso di pagamento dei corrispettivi senza la preventiva verifica dei versamenti dovuti.

Il provvedimento approvato dal Governo introduce, inoltre, l’obbligo “a carico del committente che sia intervenuto in giudizio ed abbia effettuato il pagamento dei trattamenti retributivi ai lavoratori, di effettuare anche il pagamento delle relative ritenute fiscali sul reddito dei lavoratori dipendenti”.

Sempre in materia di solidarietà fiscale, infine, l’Inps dovrà rendere disponibili ogni mese i dati delle aziende e le posizioni contributive dei dipendenti per l’Agenzia delle Entrate.

 

 

FONTE: CGIA Mestre

 

 

appalti 5

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami