Appalti: verifica della formazione, basta l’autocertificazione?

lentepubblica.it • 27 Maggio 2016

formazione, appaltiIn quale modo il committente o il responsabile dei lavori possono assicurare che il datore di lavoro dell’impresa affidataria abbia provveduto a formare adeguatamente il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti per lo svolgimento delle attività di loro competenza?

 

Secondo la Commissione Interpelli il committente o il responsabile dei lavori, devono verificare quanto sopra acquisendo attraverso la verifica dell’idoneità tecnico professionale delle imprese (allegato XVII d.lgs. n. 81/2008) “il nominativo del soggetto o i nominativi dei soggetti della propria impresa, con le specifiche mansioni, incaricati per l’assolvimento dei compiti di cui all’articolo 97”, con le modalità che riterrà più opportune, anche attraverso la richiesta di eventuali attestati di formazione o mediante autocertificazione del datore di lavoro dell’impresa affidataria.

 

 

Fonte: CGIA Mestre
avatar
  Subscribe  
Notificami