fbpx

Concorso Assistenti Giudiziari: tutti i dettagli e le ultime novità

lentepubblica.it • 7 Novembre 2016

giustizia-togheConcorsone nel settore dei servizi giudiziari. Ad annunciarlo è il ministero della Giustizia, che ha varato un piano di reclutamento per mille nuovi cancellieri da inserire presso la Corte di Cassazione, le Corti d’appello, i Tribunali e gli uffici dei giudici di pace.  Durante un incontro, svoltosi il 29 settembre 2016, tra i Ministri della Giustizia Andrea Orlando e per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Marianna Madia, è stato dato infatti l’annuncio ufficiale delle prossime assunzioni a tempo indeterminato di personale amministrativo non dirigenziale. Il provvedimento attua il decreto-legge 30 giugno 2016, n.117 (convertito con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016, n. 161) e verrà adottato 20 ottobre 2016. Il bando sarà pubblicato invece il 21 novembre 2016.

 

 

 

 

Il bando è stato previsto da un emendamento al decreto legge sullo slittamento del processo amministrativo telematico. Dei nuovi 1.000 posti in palio, 800 saranno assegnati tramite concorso pubblico e 200 tramite scorrimento delle graduatorie in corso di validità di altri concorsi indetti da diverse pubbliche amministrazioni. Ma non è finita qui, perché all’orizzonte si profilano altre assunzioni per arricchire gli organici della giustizia di assistenti e funzionari informatici. In totale – ha anticipato il ministro Orlando – le nuove assunzioni saranno 4.000.

 

La campagna di reclutamento rientra nel generale progetto di riorganizzazione dei servizi giudiziari e di adeguamento delle competenze del personale che svolge attività amministrativa presso gli uffici della giustizia. Gli step della selezione prevedranno sicuramente una prova preselettiva e prove scritte, oltre ad una fase orale, ma sarà il bando di concorso a fare chiarezza.

 

Il bando prevedrà criteri per il riconoscimento dei percorsi professionali di chi ha svolto tirocini e stage presso gli uffici giudiziari. Viene inoltre prevista la possibilità di adottare modalità semplificate per lo svolgimento della prova scritta, in modo da consentire di velocizzare i tempi di svolgimento del concorso.

 

Requisiti per l’accesso dall’esterno sono il diploma superiore e la conoscenza di una lingua straniera oltre che dell’uso delle apparecchiature e applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

 

Per avere maggiori informazioni e prepararsi meglio al concorso —> goo.gl/ViH5zl

 

 

 

 

slider-cancellieri

 

 

 

 

Fonte: Istituto Cappellari
avatar
  Subscribe  
Notificami