lentepubblica

Mio figlio di 13 anni è un atleta professionista

lentepubblica.it • 22 Dicembre 2020

atleta-professionistaÉ sufficiente essere pagati, essere bravi in gioco ed avere un computer per essere considerati un atleta professionista?


L’idea che si ha degli atleti professionisti è paragonabili ai bronzi di Riace dell’età greca. Alti, fisico possente e muscolosi, in parte questa idea coincide con molti degli attuali atleti come Bolt, Ronaldo, Jordan ecc..tuttavia ci sono anche persone che, seppur sono professionisti, non necessitano di quel particolare fisico per la loro disciplina, per esempio i maratoneti o tiratori con l’arco. Il mondo dello sport si divide tra i professionisti ed amatoriali, la differenza sta principalmente che i primi solitamente sono retribuiti e competono a livelli professionali, mentre i secondi sono praticati come hobby o passioni.

Gli e-Sports ed il nuovo atleta professionista

Negli ultimi anni emergono sull’orizzonte sportivo nuove tipologie di atleti visti in maniera differente e spesso criticati: gli e-Sports. Sono persone che non praticano lo sport in maniera tradizionale, ma tramite l’uso di un computer si cimentano in giochi digitali come calcio, basket, sparatutto e tanto altro. Per alcuni di questi giochi esistono delle vere e propri competizioni sia a livello locale che a livello mondiale, una delle competizioni più importanti è quella organizzata di League of Legends, un tipo di gioco MOBA che in italiano sta per “Area di Battaglia Multigiocatore Online”; l’evento ha avuto picchi di audience di quasi 4 milioni di visualizzazioni. Molti altri giochi hanno un riscontro simili tra il pubblico, ma oltra queste competizioni più famose ci sono tornei locali, nazionali ed europei; la struttura è molto simile, se non identica, a quella degli sport tradizionali.

La qualità degli strumenti a disposizione

L’individuo che vuole iniziare questo percorso, come nello sport, dovrà allenarsi, ovviamente non in palestra ma di fronte al computer o una console; migliorare i proprio riflessi, capire le meccaniche del gioco, il  suo ruolo nel team se si tratta di un gioco a squadre ed infine trovare un coach per il gruppo, qualora sia richiesto, per competere a livello professionale. Come in alcune discipline è importante, se non fondamentale, la qualità degli strumenti a disposizione, come la racchetta nel tennis, disporre di un buon computer con ottimi componenti  come: il dissipatore, la scheda video,  la cpu, ecc. potrà fare la differenza tra una vittoria ed una sconfitta.

Poche differenze a livello concettuale differenziano lo sport e gli atleti tradizionali da quest’ultimi se non la fatica fisica, ma anche in sport come il tiro dell’arco lo sforzo fisico è ridotto al minimo se paragonato alle altre discipline. Il successo degli eventi e-Sport è acclamato e forse, un giorno, potrebbero fare parte delle olimpiadi.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments