lentepubblica

Aumento antidepressivi in Italia: ecco come cambia la “spesa” in farmacia

lentepubblica.it • 3 Agosto 2022

aumento antidepressivi italiaIn aumento la spesa degli italiani per l’acquisto di antidepressivi: ecco i nuovi numeri in Italia.


Aumento antidepressivi Italia: la salute mentale è diventata rapidamente uno dei temi più importanti e pressanti per la nostra società, negli ultimi tempi.

La pandemia, il lungo lockdown, l’aumento di gas, luce e benzina, i conflitti, l’instabilità politica e il cambiamento climatico hanno aggravato la salute mentale di molti italiani.

Per questo, è stato istituito il Bonus psicologo, soprattutto come conseguenza della pandemia, ma non basta: come testimoniato dall’Aifa, è in aumento la spesa degli italiani per gli antidepressivi.

Vediamo la situazione nel dettaglio.

Aumento antidepressivi in Italia: i dati dell’Aifa

Il nuovo report dell’Aifa ha “fotografato” le nuove spese degli italiani in farmacia. Per la spesa personale di farmaci, la cifra si attesta a 9 miliardi di euro. 
Il dato che “allarma” gli esperti è proprio l’aumento della vendita degli antidepressivi che, rispetto all’anno precedente, è cresciuta del 2,4%.

L’incremento sembra collegato alle numerose prescrizioni fatte durante le fasi più acute della pandemia di Covid.  Ma si differenziano da regione a regione: ad esempio, in Toscana sono state attestate 66 dosi ogni 1000 abitanti, mentre in Campania si scende a 35 dosi.

Il fenomeno, però, sembra essere simile in altre parti del mondo.

Aumento antidepressivi in Italia: il parere degli esperti

aumento antidepressivi italiaQuesta tendenza, però, non andrebbe sottovalutata, secondo gli esperti, che consigliano cautela nella somministrazione.

Secondo Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco:

“è una tendenza che andrebbe ridotta, in quanto fonte spesso di spesa impropria o, in alcuni casi, inutile. I farmaci per la salute mentale sono stati fonte di eccesso di prescrizione durante il Covid. Si tratta di farmaci non raccomandati per il trattamento di choc o emergenze. Ma nonostante questo, a testimonianza di un disagio che comunque c’è, sono stati segnalati aumenti, non solo in Italia, ma in tutto il mondo”.

È stato programmato un tavolo tecnico, col Ministero della Salute, che servirà ad analizzare al meglio la prescrizione ottimale dei farmaci psichiatrici, per agevolarne un migliore utilizzo.

Enrico Zanalda, presidente della Società italiana di psichiatria, ha detto:

“Col Covid, sono aumentati i disturbi di adattamento. E questi farmaci di nuova generazione hanno un effetto positivo anche su attacchi di panico, disturbi di ansia generalizzata o fobia sociale, con minori effetti collaterali. Agendo sul neurotrasmettitore della serotonina, aumentano la sicurezza del soggetto e la sua padronanza dei sintomi emotivi e, in questo modo, si riesce a intraprendere meglio un percorso psicoterapeutico”.

0 0 votes
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments