Banche e bancomat. I prelievi sopra i mille euro? Si possono fare

lentepubblica.it • 21 Maggio 2014

A dispetto di quanto, comunemente, si ritiene non esiste il divieto a prelevare dal proprio corrente più di mille euro. Le nuove norme sulla tracciabilità, infatti, impongono l’obbligo di usare carte di credito, bollettini postali o bancari, assegni o bonifici di varia natura in caso di trasferimento di denaro.

Pagare un fornitore o una prestazione, o acquistare un prodotto, comporta, effettivamente, un trasferimento da un contro a un altro, da una persona ad un’altra (o ad una società), ovvero tra due soggetti diversi; prelevare soldi dal proprio conto, invece, no.

Per cui – come specifica il ministero dell’Economia -, non solo è possibile prelevare in banca importi superiori ai mille euro in un’unica soluzione, ma anche dagli sportelli bancomat, sempre che la propria banca lo consenta (spesso gli istituti di credito non consentono prelievi oltre un certo tetto; si tratta di una misura a tutela dei clienti, che potrebbero subire il furto o la clonazione della carta bancomat). Analogamente, non esistono tetti ai versamenti sul proprio conto corrente.

FONTE: CGIA Mestre

bancomat 2

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami