fbpx

Benzina low cost, tutti i distributori in una app

lentepubblica.it • 21 Maggio 2014

Una app gratuita per trovare il distributore più conveniente per il carburante di cui si ha bisogno (benzina, gasolio, gpl e metano). Con pochi click su smartphone o tablet l’automobilista, dovunque si trovi, può avere a portata di mano i prezzi dei carburanti e scegliere il gestore che pratica i più bassi. Il prezzo praticato non può essere superiore a quello comunicato, e se lo fosse il gestore rischia una sanzione (possibile invece praticarne uno più basso). L’app l’ha realizzata il ministero dello Sviluppo economico, nella cui sede il sottosegretario Simona Vicari l’ha oggi presentata.

L’applicazione, realizzata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere, è già oggi disponibile sullo store Google play per i sistemi Android e lo sarà anche su iTunes, nei prossimi giorni, per quelli iOs di Apple.

Al 16 maggio scorso l’applicazione vede coinvolti 17.113 impianti (logo e no logo, che fanno capo a 13.208 imprese) sui circa 24mila totali presenti in Italia. Per tipologia di strade si possono verificare le offerte di 480 distributori su autostrade, 2.206 su strade statali e 14.427 su altre strade. 
Su base geografica, la regione più ‘servita’ è il Trentino Alto Adige con l’88% delle pompe coperte, mentre all’estremo opposto c’è la Calabria con solo il 53% (dati di aprile).

“Si tratta di un’iniziativa importante spiega il sottosegretario allo Sviluppo economico Simona Vicari- non solo perché è la prima ‘app’ targata Mise, ma soprattutto perché forniamo ai consumatori uno strumento utile, grazie al quale sarà possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore più conveniente. Oggi, inoltre, compiamo un passo ulteriore verso la digitalizzazione della Pubblica amministrazione, aumentando la trasparenza e rendendo fruibili in modo dinamico sui propri dispositivi mobili i dati raccolti, già normalmente pubblicati on-line nel sito dell’Osservatorio prezzi carburanti, in attuazione della vigenti previsioni legislative sulla conoscibilità dei prezzi”.

L’applicazione consente di trovare anche durante il viaggio i distributori di 
carburanti 
più comodi e convenienti per il rifornimento, segnalandoli attraverso icone di gradazioni cromatiche diverse: il colore verde indica il prezzo più basso fino al colore rosso prezzo più alto. Attraverso questa innovazione l’automobilista, quindi, ovunque si trovi (autostrade – strade statali – e altre strade) “potrà scegliere in modo più consapevole il punto vendita dove far rifornimento, oltre alla possibilità di incentivare la concorrenza tra i gestori”.

Questa ‘app’ non si rivolge soltanto ai consumatori “ma anche ai gestori- conclude Vicari- non solo, infatti, rendiamo più trasparenti prezzi e servizi, ma allo stesso tempo mettiamo i vari esercizi commerciali in diretta competizione fra di loro, stimolandoli ad offrire i loro prodotti a prezzi più vantaggiosi. Trasparenza, quindi, ma anche concorrenza. Adesso il prossimo passo è il rinnovamento del sito stesso dell’Osservatorio prezzi, con nuove modalità di ricerca anche da web, nell’ottica di un’amministrazione sempre più trasparente e a misura di consumatore”.

FONTE: Agenzia Dire (www.dire.it)

UTORE: Roberto Antonini

benzina 2

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami