lentepubblica

Bonus animali domestici 2022: ecco cosa c’è da sapere

lentepubblica.it • 26 Aprile 2022

bonus animali domestici 2022Torna anche nel 2022 il Bonus animali domestici. Vediamo di cosa si tratta, come funziona e come richiederlo.


Bonus animali domestici 2022: il Bonus animali domestici ci sarà anche nel 2022, come confermato dalla Legge di Bilancio. L’agevolazione era stata inserita già lo scorso anno, dopo il boom di adozioni in seguito al lockdown.

Il Bonus è pensato per tutti quei cittadini che possiedono un animale domestico e che devono sostenere le spese per assisterlo e mantenerlo, che possono essere spesso piuttosto esose.

Vediamo allora cosa c’è da sapere sul Bonus animali domestici 2022.

Bonus animali domestici 2022: di cosa si tratta e come funziona

Il Bonus animali domestici consiste in una detrazione del 19% sulle spese effettuate per il proprio animale domestico, fino ad un massimo di 550 euro. Il tetto massimo di spesa rimane invariato, indipendentemente dal numero di animali posseduti.

Le spese che possono essere detratte sono le seguenti:

  • Spese veterinarie;
  • Visite specialistiche;
  • Interventi chirurgici;
  • Esami di laboratorio;
  • Acquisti di farmaci.

Il contributo ha previsto anche altre misure, per la tutela degli animali, come:

  • Un nuovo fondo per gli interventi straordinari contro il randagismo;
  • La chiusura definitiva degli allevamenti di visoni;
  • Il rifinanziamento del fondo per la fauna selvatica.

Bonus animali domestici 2022: quali sono i requisiti per richiederlo

Per poter richiedere il Bonus animali domestici, non ci sono limitazioni di reddito o di ISEE, basterà che i pagamenti effettuati siano tracciabili, tranne per:

  • L’acquisto di medicinali e dispositivi medici;
  • Le detrazioni per prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private, accreditate col Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

I pagamenti, quindi, dovranno essere effettuati tramite carte di credito, bancomat o versamenti bancari e postali.
Inoltre, ci sono anche degli obblighi che riguardano gli animali.

Per i cani, bisognerà presentare la documentazione relativa all’Anagrafe canina e quella relativa al microchip.
Mentre, per i gatti bisognerà presentare la documentazione relativa al microchip (se in possesso) o la fattura in caso di acquisto dell’animale.

Come richiederlo

Per poter richiedere il Bonus, occorrerà compilare il modulo messo a disposizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Inoltre, bisognerà allegare tutta la documentazione relativa alle spese effettuate, tramite ricevute fiscali o estratti conto.

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola
Nicola
25 Aprile 2022 9:01

Non ho capito la differenza tra questo bonus e la consueta detrazione del 19% sulla dichiarazione dei redditi per le spese delle stesso tipo. Presumo non siano cumulabili, quindi perché questo doppione?