fbpx

Bonus Eccellenze 2019, assunzioni dei laureati con 110 e lode

lentepubblica.it • 11 Marzo 2019

bonus-eccellenze-2019-assunzioni-laureati-110-e-lodeBonus eccellenze: assunzione per laureati con 110 e lode. La circolare Miur inviata ai rettorati è finalizzata a portare a conoscenza degli studenti la misura prevista in Legge di bilancio 2019.


La misura è finalizzata a facilitare l’inserimento lavorativo dei laureati magistrali o  dottori di ricerca. In pratica le imprese che, nel 2019, assumeranno giovani laureati o in possesso di un dottorato di ricerca potranno contare sul nuovo Bonus occupazionale per giovani eccellenze previsto dalla legge di Bilancio 2019.

Bonus Eccellenze 2019, assunzioni dei laureati con 110 e lode

Destinatari della misura sono infatti i datori di lavoro che, nel periodo dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2019, assumono giovani in possesso di laurea magistrale o di un dottorato di ricerca che si siano distinti nel loro percorso di studio.

Finalità della misura è, infatti, premiare chi ha conseguito la laurea con la massima votazione entro la durata legale del corso di studi e a seguito di un brillante percorso universitario, favorendone la possibilità di impiego a tempo indeterminato e creando, così, un volano per lo sviluppo del territorio attraverso la valorizzazione dei laureati eccellenti.

Affinché possa essere riconosciuto tale esonero ai datori di lavoro, i laureati devono essere in possesso dei seguenti requisiti, come disposto dall’articolo 1, comma 707, legge n. 145/2018:

  • laurea magistrale, conseguita, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019, con votazione di 110 e lode e con una media ponderata di almeno 108/110 entro la durata legale del corso di studi e prima del compimento del trentesimo anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute;
  • dottorato di ricerca, conseguito nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 30 giugno 2019 e prima del compimento del trentaquattresimo anno di età, in università statali o non statali legalmente riconosciute.

L’esonero è applicabile in misura proporzionale anche a contratti di lavoro a tempo parziale ed è cumulabile con altri incentivi all’assunzione, di natura economica o contributiva, definiti su base nazionale e regionale.

E’ inoltre possibile applicare tale misura anche in caso di trasformazione di un contratto di lavoro a tempo determinato in un contratto di lavoro a tempo indeterminato, purché avvenuta nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019.

In allegato il testo completo della Circolare sul MIUR.

Fonte: MIUR
avatar
  Subscribe  
Notificami