lentepubblica

Bonus mobili ed elettrodomestici 2023: cosa cambia?

lentepubblica.it • 21 Dicembre 2022

bonus mobili elettrodomestici 2023Con l’arrivo del 2023 il governo Meloni sta pensando di rivoluzionare i bonus attualmente disponibili per i cittadini. In effetti, a oggi si sono già avute notizie in merito ai bonus che verranno modificati.


Uno dei più discussi è sicuramente il Bonus mobili ed elettrodomestici: come cambierà nel 2023 e cosa possono aspettarsi gli italiani? Ecco tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Bonus mobili 2023: ancora valido ma con alcune variazioni

Il governo Meloni ha deciso che nel 2023 verrà rinnovato il bonus mobili. Tuttavia, i cittadini devono aspettarsi delle variazioni o per meglio dire alcune novità. Nella fattispecie, per questo bonus sono previste due importanti modifiche.

La prima novità riguarda il tetto di spesa. Nel 2022 il tetto massimo era di 10 mila euro ma ora è stato dimezzato dal nuovo esecutivo. Dunque, nel 2023 il tetto di spesa su cui calcolare la detrazione scende a soli 5 mila euro.

Per questa ragione, tutti coloro che non hanno speso l’importo totale per il bonus mobili 2022, vale a dire 10 mila euro, hanno tempo fino al 31 dicembre 2022 per farlo. Se così non fosse, allora si tratterebbe di un’occasione sprecata, perché il tetto massimo viene aggiornato a inizio 2023, come anche per gli elettrodomestici, tra forni, lavatrici e lavasciuga, come quelle che trovi a questo link.

La seconda novità invece, riguarda la possibilità di approfittare del bonus mobili per coloro che hanno iniziato lavori di recupero del patrimonio edilizio a gennaio 2021. Infatti, nel 2023 l’inizio dei lavori che rientrano nel bonus viene aggiornato e si passa al primo gennaio 2022. Anche in questo caso dunque, se si sono effettuati lavori nel 2021 e si vuole richiedere il bonus mobili, questi sono gli ultimi giorni per farlo.

Si ricorda poi che il bonus mobili è stato prorogato fino al 2024 e che prevede una detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili.

Bonus elettrodomestici 2023: è cambiato qualcosa?

Legati al bonus mobili c’erano anche gli elettrodomestici o meglio, i grandi elettrodomestici utilizzati per arredare un immobile soggetto a ristrutturazione.

Ebbene, per quanto riguarda questi elementi, le regole seguono quelle del bonus mobili. Tuttavia, anche nel 2023 ci sono alcuni parametri da rispettare. Ad esempio, la classe energetica deve essere il top, dunque A per prodotti come forni, lavatrici o lavastoviglie. Questo vale anche e a maggior ragione per le lavasciuga, dato l’alto consumo di energia elettrica della categoria.

Ovviamente la data d’inizio dei lavori di ristrutturazione deve essere anteriore all’acquisto dei grandi elettrodomestici che devono rientrare nel bonus.

Vale la pena sfruttare il bonus mobili ed elettrodomestici 2023?

La risposta è assolutamente sì. Anche se il tetto massimo è stato dimezzato, vale la pena sfruttare questi bonus, specialmente se si vuole procedere con la ristrutturazione di un immobile.

Dunque, è bene presentare domanda il prima possibile e usufruire di tale opportunità.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments