lentepubblica

Brand Identity: l’importanza di una presentazione aziendale professionale

lentepubblica.it • 7 Ottobre 2021

brand-identity-presentazione-aziendale-professionaleCurare la reputazione della propria Brand Identity è essenziale nella Società Professionale in cui viviamo: oggi scopriremo come partire con il piede giusto, tramite un’accurata presentazione aziendale.


Infatti brand identity e brand image sono due keyword alla base del marketing dei giorni nostri: una nomenclatura importante che si riferisce all’identità specifica di un’azienda, alla sua vera e propria carta d’identità.

Un’identità che deve assolutamente essere solida e chiara, affinché il target di riferimento possa riconoscere la marca con immediatezza e semplicità.

Ma per valorizzare al meglio questa riconoscibilità serve una vera e propria skill: una presentazione aziendale professionale in piena regola. (Clicca qui per approfondire).

Brand Identity: la presentazione aziendale professionale

L’immagine che deve emergere da questa presentazione risulta fondamentale, quindi non si può sbagliare.

E senza le informazioni necessarie da inserire e il giusto stile da utilizzare si rischia di andare fuori focus.

Per questo servono alcuni accorgimenti da tenere a mente per attuare la propria presentazione nel modo giusto. Scopriamo dunque quali sono le mosse giuste per presentare al meglio la propria azienda e far notare il proprio brand nel modo più adeguato.

L’immagine ed il logo

Se il buongiorno si vede dal mattino è quasi scontato dire che la nostra immagine ed il nostro logo rappresentano la nostra “facciata”.

Un po’ come il nostro abbigliamento ed il nostro look ad un colloquio di lavoro.

Questo perché un logo definisce letteralmente la natura del nostro progetto professionale: ed è per questo che ci lo vede dovrà comprendere immediatamente con quale tipologia di progetto dovrà misurarsi.

Pertanto un logo e chiaro ed immediatamente riconducibile alla nostra area di interesse sarà ovviamente più efficace.

Lo Story-telling e la mission

Subito dopo aver cercato di catturare l’attenzione con il nostro logo serve fornire le prime informazioni essenziali al nostro “osservatore”

Vale a dire che occorre fornire informazioni accurate sulla storia della nostra azienda e sulla mission della nostra attività.

Pertanto per valorizzare lo storico aziendale occorre esporre i punti di forza dell’azienda, come ad esempio:

  • tradizione tramandata da molte generazioni
  • velocità di espansione nel settore
  • pervasività del nostro brand

Da non sottovalutare anche l’importanza della nostra mission, che risponde in pieno alle classiche domande: chi siamo? Cosa facciamo? E perché lo facciamo?

Esporre in maniera sintetica lo scopo della nostra esistenza, in combinazione con uno storico ben delineato, fa buon gioco alla nostra reputazione.

In questo caso si fa dunque perno sul valore assoluto del nostro brand nella comunità e nel contesto storico territoriale.

Credibilità

Essere credibili, nell’era di Google e dei Social, è senza dubbio una delle cose da non tralasciare per nessun motivo.

Quindi presentarsi nel modo giusto passa anche da come ci si rende appetibili e solidi al nostro cliente. Nella maggior parte dei casi, infatti, avremmo a che fare con persone specializzate e competenti nel nostro settore.

Quindi presentarsi in maniera semplice, non troppo elaborata, ma toccando i giusti tasti ed usando, all’occorrenza il gergo tecnico. Ma senza strafare e lasciarsi andare a tecnicismi fuori luogo.

Inoltre la credibilità passa attraverso la coerenza: occorre dare un’immagine forte e coesa del proprio marchio, senza correre il rischio di essere dispersivi e senza doversi perdere nelle contraddizioni.

Cercare quindi in tal modo di dare vita a una propria filosofia aziendale senza sbavature: in tal modo il cliente non rimarrà confuso da voci o messaggi discordanti sul nostro brand.

Infine un’altra carta vincente per poter “conquistare” credibilità di fronte a nuovi contatti e nuovi clienti e sfoggiare, con discrezione però e senza troppa autocelebrazione, il portafoglio dei clienti più popolari.

Così facendo possiamo:

  • da un lato, dimostrare grande competenza e affidabilità
  • e dall’altro mostrare con abilità la forza del nostro brand direttamente attraverso chi ne fa uso.

I contatti dell’Azienda

Infine, una postilla estremamente importante: un cliente deve sempre poter contattare l’azienda o avere informazioni su come procurarsi il prodotto e il servizio senza alcuna difficoltà.

Quindi occorre dare spazio a tutto ciò che serve in questo caso:

  • recapiti
  • personale di riferimento
  • numeri di telefono
  • canali Social

E per concludere non dimentichiamo mai delle varie call to action riservate ai clienti: «contattaci e ordina qui il tuo prodotto» oppure «contatta un nostro consulente» o altre frasi di questo tipo non sono mere banalità, ma servono a stabilire un possibile dialogo con i nostri interlocutori.

 

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments