fbpx

Candidatura del sito seriale “Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale” come Patrimonio dell’Umanità

lentepubblica.it • 7 Febbraio 2014

Presso la prestigiosa sede di Palazzo Branciforte a Palermo, si è svolta una conferenza stampa al termine della quale i Sindaci di Cefalù, Rosario Lapunzina, Palermo, Leoluca Orlando, Monreale, Filippo di Matteo e il Presidente della Fondazione Federico II, Francesco Forgione hanno firmato il Protocollo di Intesa per la gestione del sito seriale “ Palermo arabo – Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale”. Presenti, tra gli altri, il Presidente Nazionale dell’Unesco, Giovanni Puglisi eil Presidente della Fondazione Unesco Sicilia e del Comitato Scientifico, prof. Aurelio Angelini.

L’atto che è stato siglato fa seguito alla decisione con la quale, lo scorso 30 gennaio, Il Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale ha approvato la candidatura del sito seriale “Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale” come Patrimonio dell’Umanità.
Il percorso di candidatura si è svolto con il coordinamento generale ed il supporto tecnico-scientifico dell’Ufficio Patrimonio Mondiale Unesco del Segretariato Generale del Ministero per i beni e le attività culturali , che ha lavorato a stretto contatto con i promotori del progetto, la Regione Siciliana e la Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia, i Comuni di Palermo, Cefalù e Monreale, assieme ad altri soggetti istituzionali.

Con la presentazione all’Unesco, prende avvio l’iter di valutazione della candidatura che, attraverso una fase di ispezioni sul campo da parte di esperti internazionali, giungerà al vaglio del Comitato del Patrimonio Mondiale per la decisione definitiva”.
Oggetto della candidatura sono sette monumenti del periodo arabo-normanno a Palermo (Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina, Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, Chiesa di San Cataldo, Palazzo della Zisa, Cattedrale di Palermo, Ponte dell’Ammiraglio) insieme alle Cattedrali di Cefalù e Monreale.

Nel Corso della Conferenza stampa il Sindaco di Cefalù ha affermato che con la decisione dell’Italia di presentare all’Unesco il sito seriale Palermo – Cefalù – Monreale, si è riconosciuta l’importanza e l’unicità del patrimonio artistico arabo normanno quale sintesi efficace e modello di convivenza delle cultura araba, normanna e bizantina. Questa candidatura ci inorgoglisce e allo stesso tempo ci carica della responsabilità di lavorare, al massimo delle nostre energie, insieme agli altri soggetti interessati, al fine di ottenere l’importante risultato del riconoscimento, nella primavera 2015, da parte dell’Unesco. Riteniamo che questa sia una opportunità imperdibile per promuovere l’immagine turistica e culturale e migliorare la vivibilità della nostra città”.

FONTE: Comune di Cefalù

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami