fbpx

Casa Open Space? Ecco tutti i pro e i contro

lentepubblica.it • 27 Aprile 2018

casa-open-spaceIl luogo in cui abitiamo ricopre da sempre un’importanza fondamentale per il nostro benessere psicofisico.


Per questo motivo spesso siamo un po’ restii quando si tratta di fare dei cambiamenti, ignorando il fatto che questi possono rappresentare un’occasione preziosa per migliorare l’ambiente nel quale trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Tra le tante idee che possiamo realizzare c’è l’open space, una delle tendenze più gettonate degli ultimi anni: grazie a questa soluzione, indicata per spazi piccoli e medi, è possibile rivoluzionare non solo una parte della casa ma l’intero spazio abitativo. Per evitare spiacevoli sorprese riguardo ai costi finali dei lavori da svolgere ci si può fare un’idea su siti come Ristrutturazioni.com, grazie alla possibilità di richiedere online un preventivo per la ristrutturazione della casa.

 

Open space: quali sono i vantaggi?

 

L’open space offre una maggiore versatilità degli spazi di casa, che all’occorrenza può essere sviluppata su uno spazio aperto o separata grazie a mobili e complementi d’arredo. Un ambiente open space è anche molto più semplice e pratico da tenere pulito e in ordine, donando una sensazione di totalità e continuità molto accattivante. Oltre a questo, gli spazi aperti garantiscono una propagazione della luce migliore e più efficace, dando una sensazione di maggiore spazio; un ulteriore aiuto in questo senso potrebbe essere offerto da finestre sul soffitto, che permettono l’ingresso della luce naturale direttamente in casa, o di grandi vetrate che danno sul giardino o cortile esterno, con un grande impatto estetico e un’illuminazione naturale molto gradevole. Grazie alla sua assenza di limiti materiali, l’open space è un vero e proprio invito alla convivialità e risulta essere quindi perfetto per le giovani coppie o per persone disposte a condividere i vari ambienti senza particolari problemi; sarà quindi preferibile scegliere inquilini con abitudini quotidiane simili alle proprie, in modo da non avere alcun tipo di fastidio e rendendo l’esperienza dell’open space assolutamente positiva.

 

 

Per chi non è adatto l’open space?

 

Una casa caratterizzata da spazi aperti potrebbe risultare inadatta a chi è particolarmente sensibile a rumori e odori: data l’assenza di muri che facciano da schermo, gli odori della cucina potrebbero risultare particolarmente invadenti per chi preferisce vivere in ambienti separati; stessa cosa si dica per i rumori provenienti dalla televisione o da allegre chiacchierate tra amici. Anche agli amanti della privacy l’open space potrebbe sembrare un ambiente eccessivamente caotico, a questo proposito è consigliabile optare per strutture più “classiche” che permettono di godere di una maggiore riservatezza.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami