lentepubblica

Certificato di Stato Civile: di cosa si tratta?

lentepubblica.it • 14 Maggio 2022

certificato-di-stato-civileEcco riassunti alcuni chiarimenti riguardanti il Certificato di Stato Civile: scopriamo che cos’è e a cosa serve nello specifico.


Scopriamo quali sono le specifiche in questo caso del Certificato di Stato Civile e quali sono i requisiti per ottenerlo.

Si tratta in breve del documento che certifica e riguarda la vita di una persona con varie informazioni, dalla sua nascita alla sua morte.

Che cos’è lo Stato Civile?

Lo stato civile, in diritto, è l’insieme degli status di rilievo amministrativo del cittadino (cittadinanza, nascita, matrimonio o unione civile e morte), nonché la funzione amministrativa volta ad accertare e dare pubblicità ai fatti giuridici che costituiscono, modificano o estinguono le connesse condizioni e situazioni personali, mediante appositi atti giuridici detti appunto “atti di stato civile”.

Nell’ordinamento italiano tale funzione compete all’ufficiale dello stato civile, organo presente in ogni comune e preposto all’ufficio dello stato civile.

Gli status più comuni sono:

  • Fino alla circolare del Ministero dell’Interno n. 09605006-15100/4571 del 13 settembre 1996: Celibe/Nubile, Vedovo/a e Divorziato/a (uomo/donna non sposato/a)
  • Dalla circolare del Ministero dell’Interno n. 09605006-15100/4571 del 13 settembre 1996: Libero/a o Coniugato/a

Su documenti d’identità e di riconoscimento, l’indicazione dello stato civile è facoltativa dal 2000, ma resta d’obbligo in alcune circostanze.

Certificato di Stato Civile: di cosa si tratta?

Questo tipo di certificazione attesta nascita, cittadinanza, matrimonio, unione civile, morte. Sono atti, documenti, che riguardano la vita di una persona dalla sua nascita alla sua morte.

Dunque, lo Stato Civile è necessario per attestate uno certo status, come ad esempio il certificato di nascita o di morte, quello di coniugato o vedovo.

Come richiederlo

Per ottenere il rilascio di un certificato dello Stato Civile occorre recarsi presso il Comune di residenza e scegliere il relativo servizio, come l’ufficio anagrafe, l’ufficio demografico ecc.

Infine per scaricare un certificato di Stato Civile online o per ottenere un Certificato Anagrafico con SPID vai sul sito www.anagrafenazionale.gov.it e clicca su “Accedi ai Servizi al Cittadino”. Scegli SPID come metodo di autenticazione.

Gli estratti

Il cittadino può anche ottenere degli estratti dove, oltre alle informazioni principali, sono riportati anche altri dati significativi che incidono sulla circostanza dell’atto, come le annotazioni del matrimonio, i nominativi dei genitori o l’orario del decesso.

Ad esempio si hanno gli estratti:

  • per riassunto dell’atto di nascita;
  • per riassunto dell’atto di matrimonio;
  • e per riassunto dell’atto di morte.

I nuovi certificati anagrafici on line

Ricordiamo, per concludere, che dal 15 novembre scorso è attivo il servizio che consente di ottenere i certificati anagrafici on line in maniera autonoma e gratuita.

In precedenza era possibile ottenere il certificato anagrafico di nascita richiedendolo al comune di nascita all’Ufficio dell’Anagrafe, con fotocopia del documento di identità del richiedente.

Questo nuovo servizio e questa nuova banca dati Nazionale consente, attraverso una costante semplificazione e standardizzazione delle procedure, di offrire “servizi digitali” Facili, Accessibili, Efficienti, Sicuri.

Inoltre l’interoperabilità tra Enti, consente al Cittadino di non dover comunicare ad ogni ufficio della Pubblica Amministrazione i suoi dati anagrafici o il cambio di residenza.

Per cui se prima le identità di tutti i cittadini erano disperse in quasi ottomila comuni, oggi sono raccolte in un’unica Anagrafe.

Maggiori informazioni sono disponibili a questo link.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments