Certificazione della regolarità contrattuale​ delle imprese

lentepubblica.it • 17 Gennaio 2014

Firmato protocollo d’intesa con l’Ordine dei Consulenti del lavoro

Al fine di diffondere la cultura della legalità e semplificare gli adempimenti a carico dei datori di lavoro, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha stipulato un Protocollo d’Intesa con l’Ordine dei Consulenti del lavoro per l’asseverazione della regolarità delle imprese in materia di contribuzione e di retribuzione.

Le finalità della convenzione, sottoscritta questa mattina al Ministero dal Ministro del Lavoro Enrico Giovannini e dal presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Marina Calderone, sono lo sviluppo e la diffusione della cultura della legalità e la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese.

L’asseverazione, denominata ASSE.CO., verrà rilasciata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, anche attraverso la propria Fondazione Studi,  consentirà di certificare la regolarità rispetto a lavoro minorile, orario di lavoro, contratti collettivi, obblighi contributivi e pagamento della retribuzione, relativi al lavoro subordinato e parasubordinato instaurati dai datori di lavoro.

La garanzia della regolarità così certificata dai Consulenti del Lavoro – professionisti iscritti all’Ordine ai quali il legislatore ha assegnato negli ultimi anni un ruolo sussidiario affidando loro altre funzioni pubbliche, come la certificazione dei contratti di lavoro, l’intermediazione, la selezione, la conciliazione e l’arbitrato – consentirà ai datori di lavoro di fare affidamento sulla correttezza dei propri adempimenti semplificandone la gestione.

L’ASSE.CO., rilasciata esclusivamente su istanza volontaria del datore di lavoro, avrà validità annuale e prevede idonee verifiche quadrimestrali rivolte a constatare il permanere delle condizioni di regolarità.

La convenzione prevede l’applicazione del regime sanzionatorio penale nel caso di falsa attestazione sia da parte del datore di lavoro che del consulente, il quale sarà anche soggetto ai relativi provvedimenti disciplinari.

L’elenco dei datori di lavoro che otterranno l’ASSE.CO. sarà pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e da quello del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro.

Protocollo

 

FONTE: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami