fbpx

Nuovo Codice dei Contratti Pubblici: via libera alla consultazione

lentepubblica.it • 14 Giugno 2016

consutlzione, ANAC 2Pubblicati sul sito di ANAC tre nuovi atti; osservazioni entro il 27 giugno 2016. Il D.lgs. 50/2016 (nuovo Codice dei Contratti Pubblici) prevede che l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) adotti degli atti a carattere generale finalizzati a dare attuazione alle disposizioni del Codice e/o ad offrire indicazioni operative e interpretative agli operatori del settore (stazioni appaltanti, imprese esecutrici, organismi di attestazione) nell’ottica di perseguire gli obiettivi di semplificazione e standardizzazione delle procedure, trasparenza ed efficienza dell’azione amministrativa, apertura della concorrenza, garanzia dell’affidabilità degli esecutori, riduzione del contenzioso.

 

L’Autorità, dopo la pubblicazione dei primi documenti di consultazione finalizzati all’emanazione delle Linee guida attuative del Codice dei Contratti pubblici, intende quindi sottoporre a consultazione ulteriori documenti prodromici alla predisposizione degli atti di propria competenza.

 

Si tratta di:

 

 

  1. Linee guida per l’indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice;
  2. Criteri reputazionali per la qualificazione delle imprese;
  3. Linee guida sui sistemi di monitoraggio delle amministrazioni aggiudicatrici sull’attività dell’operatore economico nei contratti di partenariato pubblico privato.

 

 

Visti i tempi ristretti per l’approvazione degli atti definitivi, è concesso un termine ridotto per la presentazione dei contributi, pari a quindici giorni dalla pubblicazione del documento. Pertanto, il termine per la presentazione delle osservazioni è fissato alle ore 12 del 27 giugno 2016, mediante compilazione degli appositi modelli pubblicati sul sito dell’ANAC.

 

Attraverso la consultazione, l’Autorità intende acquisire il punto di vista dei soggetti interessati su tutti gli argomenti indicati nei documenti presentati.

 

 

Fonte: Informa Impresa - Confartigianato Vicenza
avatar
  Subscribe  
Notificami