fbpx

Il mercato degli smart speaker: come funziona Google Home mini

lentepubblica.it • 12 Dicembre 2018

come-funziona-google-home-miniGli assistenti vocali indirizzati ad una casa sempre più tecnologica e smart sono in continua crescita. Tra questi vediamo come funziona Google Home mini, l’altoparlante smart con l’Assistente Google integrato.


Gli smart speaker (altoparlanti intelligenti con assistente vocale integrato) per la casa sono ormai diventati un tema principale nel campo della domotica.

 

Dotati di altoparlanti, microfoni, display, nascono per ridurre la complessità di connessione e gestione di un insieme di oggetti intelligenti eterogenei presenti in casa.

 

Questi nuovi dispositivi intelligenti sono già destinati ad occupare uno spazio sempre più grande nella gestione degli oggetti connessi all’interno di una Smart Home.

 

Non sorprende che, con la crescita di questo mercato, si senta sempre più parlare di questa rivoluzione per gli amanti della casa tecnologica.

 

Amazon è stato il pioniere del mercato con il suo Amazon Echo e la sua Alexa, lanciati nel 2014.

 

Nel 2016, è stata la volta di Google con Google Home e Google Assistant.

 

Infine, Apple ha tirato fuori il suo HomePod, con al suo interno la veterana Siri.

 

In realtà il primo assistente personale a essersi fatto notare diversi anni fa era stato proprio Siri sugli iPhone di Apple.

 

Quali sono le funzionalità

 

Gli smart speaker entrando in contatto con altri dispositivi, oggetti e servizi della casa, possono compiere le operazioni più disparate e imparare nuove skills. È possibile personalizzare il proprio assistente vocale in base alle proprie necessità.

 

Come funziona? Sfruttando il riconoscimento vocale, un assistente personale risponde alle richieste e alle domande che gli vengono rivolte, che possono essere formulate come normali frasi da conversazione.

 

Si possono chiedere informazioni banali ma anche la possibilità di fare ricerche online o aggiornare il proprio calendario di appuntamenti.

 

Gli assistenti personali hanno avuto una prima fase di diffusione e successo sugli smartphone, come Siri sugli iPhone, ora la tendenza è di integrarli in altri dispositivi, come appunto quelli per la casa.

 

Tutto in un’ottica di sviluppo della smart home e della domotica per la casa.

 

Cosa è possibile fare con un Google Home? Diverse attività quotidiane come:

 

  • guardare o ascoltare contenuti multimediali,
  • controllare TV e altoparlanti,
  • pianificare la giornata,
  • svolgere attività,
  • gestire attività,
  • ricevere risposte,
  • controllare la casa,
  • divertirsi.

 

I dati degli Smart Home speaker

 

Nel contesto italiano si assiste ad un mercato in costante crescita. Tra i principali trend che si stanno affermando vi è senza dubbio la crescente diffusione dei cosiddetti Smart Home speaker.

 

Questi dispositivi intelligenti sono in grado di ascoltare i comandi vocali e rispondere attraverso l’accesso alle informazioni della rete.

 

Tutti i grandi player internazionali (Amazon, Google, Apple…) hanno capito l’interesse del mercato per quest’area.

 

Secondo una ricerca pubblicata da Nielsen quasi un terzo delle famiglie statunitensi ha nella propria casa uno smart speaker, che viene usato principalmente per ascoltare musica. Una crescita che non sembra arrestarsi.

 

Il 40% dei possessori di smart speaker dichiara di averne più di uno in casa, mentre il 45% di loro ha intenzione di acquistarne presto un secondo.

 

Da luglio a settembre, secondo i dati di Strategy Analytics, le consegne sono aumentate del 197% su base annua, a quota 22,7 milioni di unità. Il numero di altoparlanti intelligenti nel mondo secondo gli analisti raggiungerà i 125 milioni entro fine anno.

 

A livello di aziende Amazon resta in testa, seguito dalla famiglia Google. Al momento Amazon e Google sono le due realtà che si contendono la vetta del mercato americano ed europeo.

 

Le persone rinunciano sempre di meno agli smart speaker: le vendite del terzo trimestre del 2018 mostrano un aumento quasi del 200% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

Sono sempre di più le aziende che decidono di investire nel settore, spinte da un mercato che non dà alcun segno di flessione. Si inseriscono nel mercato con quote interessanti le cinesi Alibaba, Xiaomi e Baidu. Cresciute vertiginosamente si contendono la leadership del mercato degli smart speaker in Cina.

Fonte: articolo di Mariangela De Pasquale
avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it - Mamma ho perso l’aereo nello spot di Google Homelentepubblica.it - Italiani ed eCommerce, gli acquisti natalizi valgono 6,8 miliardi di eurolentepubblica.it - Smart Home speaker: le funzionalità di Amazon Echo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami