Commercio di autoveicoli: un parere sull’emendamento alla Stabilità

lentepubblica.it • 24 Novembre 2015

commercio autoveicoli“Il maxiemendamento presentato dal Governo al Senato sul DDL di Stabilità contiene una modifica al Codice della Strada che, con il condivisibile obiettivo dichiarato di contrastare i fenomeni illegali nel settore degli autoveicoli, può, in realtà, inferire un ulteriore duro colpo al mercato dell’auto che ancora deve riprendersi dopo anni di profonda crisi”: questo il commento del Vice Presidente di Confcommercio Paolo Uggè.

 

“La proposta intende subordinare l’esportazione dei veicoli alla loro reimmatricolazione estera, introducendo, a carico degli operatori e dei consumatori italiani, nuovi adempimenti e oneri sconosciuti in Europa, di dubbia efficacia nel contrasto degli illeciti e di certo impatto negativo sul commercio internazionale di veicoli usati.”

 

“L’auspicio – conclude Uggè – è che nei prossimi lavori parlamentari tale proposta venga superata, riuscendo efficacemente a contrastare i traffici illeciti di rifiuti ferrosi, senza penalizzare inutilmente le attività regolari di imprese e cittadini e salvaguardando il principio europeo della libera circolazione delle merci” che ancora deve riprendersi dopo anni di profonda crisi”: questo il commento del Vice Presidente di Confcommercio Paolo Uggè.

 

Fonte: Confcommercio
avatar
  Subscribe  
Notificami