lentepubblica

Commissione Ue: nuova strategia industriale per le PMI

lentepubblica.it • 12 Marzo 2020

commissione-ue-nuova-strategia-industriale-pmiLa nuova strategia industriale dell’UE per un’Europa competitiva a livello mondiale, verde e digitale.


Dalla Commissione Ue una nuova strategia industriale e per le PMI.

La Commissione europea ha rlanciato presentando una nuova strategia «per aiutare l’industria europea a guidare la duplice transizione verso la neutralità climatica e verso la leadership digitale»

Inoltre la Commissionee sottolinea che:

«La strategia mira a rafforzare la competitività dell’Europa e la sua autonomia strategica in un momento di spostamento delle placche geopolitiche e di crescente concorrenza a livello mondiale».

Commissione Ue: nuova strategia industriale per le PMI

Secondo la Commissione Ue, il pacchetto di iniziative presentato:

«Delinea un nuovo approccio alla politica industriale europea saldamente radicato nei valori europei e nelle tradizioni del mercato sociale. Esso definisce una serie di azioni a sostegno di tutti gli operatori dell’industria europea. Si tratta di grandi e piccole imprese, start-up innovative, centri di ricerca, prestatori di servizi, fornitori e parti sociali.

  Per questo la strategia dedicata per le piccole e medie imprese (PMI) mira a ridurre gli oneri burocratici. E ad aiutare le numerose PMI europee a operare in tutto il mercato unico e oltre, ad accedere ai finanziamenti e a contribuire a guidare la transizione verde e digitale.

Infine le iniziative odierne comprendono anche misure concrete per rimuovere le barriere che si frappongono al buon funzionamento del mercato unico, la risorsa più preziosa di cui l’Europa dispone per consentire a tutte le nostre imprese di crescere e competere in Europa e oltre».

Infine questa nuova strategia industriale per difendere la leadership industriale dell’Europa, contribuirà a realizzare tre priorità fondamentali:

  • mantenere la competitività mondiale dell’industria europea, garantire condizioni di parità, a livello nazionale e mondiale,
  • oltre a rendere l’Europa climate neutral entro il 2050
  • e plasmare il futuro digitale dell’Europa.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments