fbpx

Comune di Milano: ATM lancia biglietto acquistabile via sms

lentepubblica.it • 26 Marzo 2015

autobusL’azienda dei trasporti ha inaugurato il servizio di bigliettazione tramite messaggio. E’ sufficiente avere un cellulare con una SIM italiana per accedere alle linee di superficie e (stampando il titolo di viaggio presso i distributori automatici nelle stazioni) della metropolitana.

 

Dopo le esperienze positive in molte città anche abbastanza estese come Siracusa, Padova, Bari, Genova e Brescia, ora pure ATM, l’azienda dei trasporti milanesi, fa il grande passo e lancia il servizio di ticketing digitale attivabile tramite SMS. Da ieri, grazie a MobilePay, è infatti possibile utilizzare il proprio telefono cellulare (quindi non necessariamente uno smartphone, purché sia dotato di una scheda SIM italiana fornita da Tim, Vodafone, Wind o 3) per inviare un messaggio e acquistare un biglietto per i mezzi di superficie e per la metropolitana all’interno della fascia urbana. Il meccanismo è semplice: senza dover effettuare alcuna registrazione, è sufficiente comporre un SMS con la dicitura “atm” e spedirlo al numero 48444. Il costo del biglietto (unitamente all’eventuale costo dell’SMS, come previsto dal piano dell’operatore) sarà addebitato sul conto o sul credito telefonico del cliente. Effettuata l’operazione, il passeggero riceve un SMS che contiene un titolo di viaggio convalidato da data e ora insieme a un codice PNR.

 

Il codice è necessario per stampare il biglietto cartaceo – presso i distributori automatici presenti in ogni stazione – prima dell’accesso in metropolitana. Se infatti per i mezzi di superficie è sufficiente mostrare al controllore il titolo di viaggio sul display del cellulare, per accedere alle linee sotterranee (oltre che sui convogli Trenord) bisogna ancora passare dai tornelli, che accettano documenti cartacei oppure transazioni NFC. In effetti la nuova soluzione ATM non fa che estendere a chi non possiede uno smartphone il servizio già disponibile per chi si è già registrato sulla app ufficiale dell’azienda, dove il meccanismo è praticamente lo stesso, con la differenza che il biglietto viene addebitato sul conto PayPal o sulla carta di credito. E anche in quel caso è necessario stampare il biglietto utilizzando il PNR prima di accedere alle linee della metropolitana. Al momento, l’unica vera esperienza paperless è quella abilitata dall’accordo ATM-PosteMobile, che consente ai sottoscrittori di acquistare i biglietti via app e usare il mobile wallet come passepartout su ogni linea.

 

La validità del biglietto è, esattamente come per il titolo cartaceo, di 90 minuti, e il tempo residuo dal momento della ricezione del PNR via SMS viene scalato stampandolo prima di accedere alla metropolitana. ATM fa sapere che entro l’inizio di Expo 2015, saranno disponibili anche i biglietti cumulativi da 2,50 euro, con validità oltre la fascia urbana (necessaria per raggiungere il polo fieristico di Rho) e una durata di 105 minuti.

Fonte: Pagamenti Digitali (www.pagamentidigitali.it)
avatar
  Subscribe  
Notificami