lentepubblica

Concorso Ispettorato del lavoro 2022: ecco quello che c’è da sapere

lentepubblica.it • 9 Febbraio 2022

Concorso Ispettorato del lavoro 2022Tra i concorsi in arrivo, c’è anche il Concorso per l’Ispettorato del lavoro 2022. Vediamo di cosa si tratta, quali sono i requisiti e come fare domanda.


Concorso Ispettorato del lavoro 2022: tra i concorsi in arrivo, troviamo quello per l’Ispettorato del lavoro, agenzia del governo italiano che si occupa della tutela e della sicurezza sul lavoro.

Le nuove assunzioni saranno necessarie a causa della carenza di personale specializzato, in materia di prevenzione degli infortuni e sulle normative in materie di sicurezza.

Come annunciato dal Ministro del Lavoro Andrea Orlando, entro metà febbraio, verrà pubblicato un bando di concorso per ispettori, informatici e statistici dell’INL, sulla Gazzetta Ufficiale.

Vediamo allora quali sono i posti messi a disposizione dal Concorso per l’Ispettorato del lavoro 2022 e come fare domanda.

Concorso Ispettorato del lavoro 2022: quali e quanti sono i posti messi a disposizione

I posti messi a disposizione dal Concorso per l’Ispettorato del lavoro 2022 sono in tutto 2300, suddivisi nel seguente modo:

  • 2100 posti di ispettori del lavoro;
  • 200 posti per tecnici e ingegneri del lavoro.

Nel mese di Febbraio arriverà un primo bando per 1249 posti, per i seguenti profili:

  • Ispettori del lavoro;
  • Informatici;
  • Statistici.

Concorso Ispettorato del lavoro 2022: quali saranno i requisiti richiesti

Concorso Ispettorato del lavoro 2022Per poter fare domanda a questo concorso, ci sarà bisogno di soddisfare i soliti requisiti generali:

  • Cittadinanza italiana;
  • Età superiore ai 18 anni;
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • Godere dei diritti civili e politici;
  • Non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione o licenziati da un lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, a seguito di un procedimento disciplinare;
  • Non essere stati imputati, condannati o sottoposti a misure di prevenzione.

Tra i requisiti, ci sarà anche bisogno di possedere un diploma di laurea.
Tra le lauree richieste ci sono:

  • Scienze dei servizi giuridici (L-14) e dell’amministrazione e dell’organizzazione (l-16);
  • Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36);
  • Giurisprudenza (LMG/01 o L-22/S);
  • Scienza delle Amministrazioni pubbliche (LM-63);
  • Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

Saranno considerati validi anche i titoli equivalenti, secondo la normativa vigente.
Sui requisiti, però, dovremo attendere l’uscita del bando ufficiale, per informazioni più precise.

Concorso Ispettorato del lavoro 2022: come saranno articolate le prove

Come sempre, occorrerà aspettare il bando per sapere con precisione l’iter della procedura concorsuale.
Probabilmente, le prove saranno semplificate e prevedranno solo due fasi:

  • Valutazione dei titoli;
  • Una prova scritta, che dovrebbe articolarsi in un test composto da 40 domande con scelta multipla.

Sappiamo, però, quali saranno alcune delle materie oggetto delle prove:

  • Diritto del lavoro;
  • Legislazione sociale;
  • Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
  • Normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Ordinamento e attribuzioni dell’Ispettorato nazionale del lavoro.

Come fare domanda

Le modalità precise per inoltrare la domanda di partecipazione usciranno con la pubblicazione del bando.
Sicuramente la domanda dovrà essere inoltrata via telematica e ci sarà bisogno dello SPID.

Secondo il Ministro Orlando, il primo bando di concorso uscirà in Gazzetta Ufficiale entro la metà di febbraio.

3.6 5 votes
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Maurizio
Maurizio
11 Febbraio 2022 6:39

Articolo ben fatto, esaustivo e sintetico