fbpx

Concorso MIBAC: 1052 unità a tempo indeterminato

lentepubblica.it • 23 Agosto 2019

Mona LisaE’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4 Serie Speciale Concorsi ed esami n. 63 del 09 agosto 2019 il bando di concorso per l’assunzione, a tempo indeterminato, di complessive 1.052  unità come di seguito specificato:


Concorso MIBAC: 1052 unità a tempo indeterminato: bandito un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di n. 1.052 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato. Da inquadrare nella II Area, posizione economica F2, profilo professionale di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i beni e le attività culturali, per la copertura di posti presso gli uffici del Ministero ubicati nelle seguenti Regioni:

 

SEDE NUMERO POSTI
Abruzzo 30
Basilicata 18
Calabria 64
Campania 200
Emilia Romagna 51
Friuli Venezia Giulia 7
Lazio 198
Liguria 48
Lombardia 77
Marche 15
Molise 14
Piemonte 57
Puglia 36
Sardegna 14
Sicilia 2
Toscana 155
Umbria 20
Veneto 46

 

E’ richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado, e anche si ricorda che la domanda di ammissione al concorso deve essere compilata ed inviata, esclusivamente per via telematica. Questo va fatto compilando il modulo on line  tramite il sistema Step-One 2019” . Necessario ricordare che si deve compilare entro il termine perentorio di quarantacinque giorni decorrenti dal giorno della pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. Scadenza dunque fissata per il 23/09/2019.

Inoltre il sistema di iscrizione rilascia la regolare ricevuta ESCLUSIVAMENTE all’indirizzo di posta elettronica ordinaria. Pertanto non è richiesto indirizzo PEC.

Per la partecipazione al concorso dovrà essere effettuato, a pena di esclusione, il versamento della quota di partecipazione di € 10,00.

La selezione

L’art. 3 della delibera stabilisce la procedura concorsuale, articolata in tre fasi:

  1. una prova preselettiva, ai fini dell’ammissione alla prova scritta. Consiste in test logico attitudinali e materie del programma d’esame. Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti;
  2. in seguito è prevista una prova selettiva scritta, riservata ai candidati che avranno superato la prova preselettiva di cui al precedente punto 1. Consiste in un’unica prova composta da quesiti a risposta multipla sulle materie del programma d’esame. Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti;
  3. e infine una prova selettiva orale, che dovrà essere sostenuta da tutti coloro che avranno superato la prova di cui al precedente punto 2. Consistente in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati sulle materie del programma d’esame.

Programma d’esame

  • Elementi di diritto del patrimonio culturale (Codice dei beni culturali e del paesaggio);
  • e anche Nozioni generali sul patrimonio culturale italiano;
  • inoltre Elementi di organizzazione, ordinamento e competenze del Ministero per i beni e le attività culturali;
  • e inoltre Elementi di diritto amministrativo;
  • anche Normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • e inoltre Disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione
  • considrando anche Test attitudinali
  • e inoltre Codice dell’Amministrazione digitale
  • Inglese
  • e infine Informatica

All’esito positivo della prova orale, la commissione esaminatrice redigerà la graduatoria di merito dei candidati, sommando i punteggi ottenuti nella prova scritta e nella prova orale.

Preparazione al concorso

Istituto Cappellari, forte della sua pluridecennale esperienza nella formazione per i concorsi pubblici, ha organizzato un corso di preparazione al concorso nella modalità F.A.D., formazione a distanza, con il corso che è erogato attraverso una piattaforma informatica semplicissima da utilizzare, e sarà sufficiente avere una connessione Internet, possono accedervi solo gli iscritti al corso e sono fruibili le video-lezioni on line insieme ai materiali didattici e dispense fornite come supporto alla didattica.

Fonte: Istituto Cappellari
avatar
  Subscribe  
Notificami