fbpx

Concorso RIPAM Regione Campania 2019: pubblicati i primi bandi

lentepubblica.it • 10 Luglio 2019

Concorso RIPAM Regione Campania 2019: sono stati pubblicati i primi bandi per il percorso istituzionale che dovrebbe portare alla mega-selezione per l’assunzione di 10mila persone nelle amministrazioni locali della regione.


Pubblicati in Gazzetta il 9 luglio 2019 due bandi di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato. Presso la Regione Campania e gli enti locali della Regione, di 2.175 unità di personale.

Nel dettaglio, nella Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati due diversi bandi di corso-concorso:

  • il primo per la copertura di 950 posti di personale non dirigenziale, categoria D, di cui 328 presso la Regione Campania, 15 presso il Consiglio regionale e 607 posti per gli enti locali;
  • il secondo per la copertura di 1.225 posti di personale categoria C, di cui 187 presso la Regione Campania, 18 per il Consiglio regionale e 1.020 per gli altri enti locali.

Concorso RIPAM Regione Campania 2019

Si tratta di un maxi-concorso che vedrà coinvolti, accanto alla Regione Campania, anche gli Enti territoriali. (Comuni, città metropolitane, unioni di Comuni, comunità montane e isolane). Che vorranno approfittare di questa procedura di selezione unica per assumere nuove unità di personale. A dicembre 2018 si sono chiusi i termini per l’adesione degli enti locali. I quali hanno successivamente proceduto ad effettuare l’analisi del fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020.

A questo link potete trovare in dettaglio tutti i profili disponibili per la Regione Campania.

Svolgimento dei concorsi

FormezPA supporterà la Commissione e l’Amministrazione regionale e assicurerà la realizzazione di tutte le attività.

  • PRESELEZIONE – È prevista una prova attitudinale prevalentemente con test critico-verbali, logico-matematici. E di abilità visiva che sarà superata da un numero di candidati il cui numero sarà definito dal Ripam anche tenendo conto dei posti che saranno messi a concorso.
  • SELEZIONE – Per ciascuno dei profili messi a concorso, la selezione si articolerà in due prove scritte e una prova orale.
    – prima prova scritta: test a risposta multipla relativi alle materie e/o ambiti disciplinari specifici del profilo concorsuale, all’accertamento delle conoscenze linguistiche e di informatica
    – seconda prova scritta: valuterà le competenze tecnico-professionali e prevedrà la risoluzione di quesiti a risposta sintetica.
  • FORMAZIONE/TIROCINIO – Vi accederanno i candidati che supereranno le prove scritte con un punteggio minimo di 21/30 o votazione equivalente, i quali riceveranno una borsa di studio erogata direttamente dalla Regione Campania. Tale fase avrà una durata di 10 mesi e consisterà in un percorso formativo articolato in attività didattica e tirocinio. Il percorso di accompagnamento formativo sarà strutturato in moduli comuni a tutti i profili e in moduli specialistici per ogni profilo e saranno previsti tutor e docenti esperti a fianco dei partecipanti. Il tirocinio sarà svolto prevalentemente presso le amministrazioni di assegnazione e prevederà, a conclusione, la predisposizione di un elaborato.

Prepararsi ai concorsi

Istituto Cappellari, forte della sua pluridecennale esperienza nella formazione per i concorsi pubblici, ha organizzato un corso di preparazione al concorso nella modalità F.A.D., formazione a distanza, con questo corso erogato attraverso una piattaforma informatica semplicissima da utilizzare ed è sufficiente avere una connessione Internet: possono accedervi solo gli iscritti al corso e sono fruibili le videolezioni on line insieme ai materiali didattici e dispense fornite come supporto alla didattica.

Le graduatorie

A conclusione della fase di selezione saranno stilate le diverse graduatorie (una per ogni profilo) definite sommando il punteggio delle prove scritte e il punteggio della prova orale, nonché quello della valutazione dell’attività di formazione e tirocinio.

I concorsi prevedono diverse prove d’esame in entrambi i casi precedute da una prova preselettiva. Che sarà unica per ciascun profilo: 50 degli 80 quesiti proposti si basano sulle capacità logiche.

Fonte: Istituto Cappellari
avatar
  Subscribe  
Notificami