fbpx

Facebook-Confcommercio: la spinta delle Imprese verso l’innovazione non si frena

lentepubblica.it • 9 Luglio 2015

agenzia, mercatoSi è tenuta a Marghera la terza tappa del roadshow Facebook Confcommercio, iniziativa dedicata alle pmi e ai giovani imprenditori. Imprese e funzionari a lezione di ‘social’ per crescere e fare marketing.

 

Sono stati oltre 350 i partecipanti alla terza tappa del roadshow organizzato da Confcommercio e Facebook. L’iniziativa, dedicata alle pmi e ai giovani imprenditori, si è svolta all’Aquae Expo Venice di Marghera (Venezia). In sala imprenditori e funzionari del sistema Confcommercio giunti da ogni provincia del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

 

Un team di esperti di Facebook ha spiegato come realizzare campagne marketing di successo utilizzando la piattaforma. Durante le sessioni formative i partecipanti hanno avuto l’opportunità di dialogare direttamente con gli esperti per conoscere e gestire le risorse, sviluppare le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci così da incrementare le vendite, fidelizzare la clientela e attrarre nuovi clienti nei negozi online e tradizionali (ad esempio alberghi, ristoranti, agenzie turistiche, e-commerce, società di trasporti e altre attività imprenditoriali).

 

Nell’ambito del programma “Boost Your Business” sono stati rilasciati materiali formativi sul sito condiviso con Confcommercio, per approfondire gli argomenti trattati nel corso degli eventi, come agile guida di riferimento chiara e ricca di esempi pratici. Tra i partecipanti, il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Alessandro Micheli, il presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Veneto Riccardo Capitanio, la presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Unione Venezia Elena Bordin, i vertici delle Confcommercio del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, e Francesca Capobianchi, SMB, Community Engagement Market Lead di Facebook. “Siamo entusiasti di essere oggi a Venezia insieme a Confcommercio. Per noi – ha dichiarato Francesca Capobianchi SMB, Community Engagement Market Lead di Facebook – si tratta di un’opportunità strategica per incontrare le imprese sul territorio in maniera strutturata e capillare per educare, formare e ispirare le piccole e medie imprese italiane”.

 

“Fare impresa oggi e avere successo sul mercato, anche in settori considerati più tradizionali come quelli del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti, significa generare parte del proprio fatturato attraverso Internet. Questo non vuol dire che siamo obbligati a trasformare il negozio fisico in una web company, ma trarre opportunità dall’utilizzo del digitale e dall’uso degli strumenti web e social integrando strategie offline e online”, ha detto da parte sua Alessandro Micheli, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio. “La partnership con Facebook rappresenta per noi uno straordinario risultato nella direzione di favorire l’innovazione e lo sviluppo del nostro sistema”, ha aggiunto. “Facebook è stato uno dei mezzi più importanti che ha fatto cambiare i modi di agire, pensare e vivere.

 

Ce ne rendiamo conto ogni giorno, è l’applicazione più usata negli smartphone: un sito internet ha rivoluzionato le abitudini della gente. Noi imprenditori dobbiamo innovare, creare servizi quotidianamente e lo dobbiamo far sapere a tutti anche attraverso Facebook. In questo modo possiamo ripensare il negozio focalizzandolo ancora di più sul cliente, sui suoi desideri e i suoi bisogni”, ha affermato Riccardo Capitanio, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio Veneto. “Il terziario di mercato è in grado di compiere un cambio di marcia – ha detto dichiara Edi Sommariva, consigliere delegato di Confcommercio Veneto – Le nostre imprese premono sull’acceleratore per recuperare terreno sul gap digitale generalizzato in tutto il Paese, però non basta. Bisogna contemporaneamente aggiornare la proposta di valore per poterla comunicare anche attraverso i nuovi linguaggi di rete a un consumatore che non è e non sarà più quello che abbiamo conosciuto”.

 

“L’opportunità delle nuove tecnologie va assecondata dalle piccole e medie imprese. Di fatto – per Alberto Marchiori, presidente di Confcommercio Friuli Venezia Giulia – si tratta di una potenziale miniera d’oro e, in particolare, Facebook consente di creare un negozio online gratuitamente”.

 

L’incontro ha visto la partecipazione di William Pirone e Vittorio Baldi, fondatori di Walle’s Burger, azienda attiva nel settore della ristorazione, nata appena un anno fa a Bardolino, che riprende il mood tipico dei diner retrò americani, aggiungendo gusto italiano e una bella dose di qualità e passione. Pirone e Baldi hanno raccontato la loro esperienza di successo nell’utilizzo della piattaforma: grazie, infatti, all’integrazione di Facebook come canale centrale nella propria strategia di marketing, Walle’s Burger ha ottenuto rapidamente conoscenza di ogni singolo locale, espansione e credibilità del marchio.

 

A settembre, inoltre, l’apertura di altri tre punti vendita sul territorio, sarà supportata dalla strategia digital. Dopo Venezia, sono previste tappe a Cagliari, Bologna, Milano, Bari, Roma e molte altre città italiane.

Fonte: Confcommercio
avatar
  Subscribe  
Notificami