La soluzione più semplice e sicura per i vostri risparmi? Aprire un conto di deposito

lentepubblica.it • 12 Marzo 2018

conto-di-depositoI risparmiatori si trovano spesso in difficoltà quando si tratta di decidere quale genere di investimento effettuare del proprio capitale accumulato. Aprire un conto di deposito può essere la scelta giusta?


Il mercato è ricco di possibili soluzioni, ma se volete far crescere i vostri fondi dovete inesorabilmente andare incontro a rischi maggiori. Chi si accontenta di mettere in tasca un guadagno minimo, può comunque trovare maggiori sicurezze. Attraverso una soluzione semplice e sicura per investire rappresentata dai conti deposito.

 

Il conto corrente lo possiamo vedere come una sorta di parcheggio dei propri soldi, che però non frutta interessi e a causa dei costi di gestione e delle imposte va addirittura a ridurre il capitale poco alla volta. Sui conti di deposito invece non vi sono particolari spese, mentre vengono riconosciuti interessi che permettono di far crescere i fondi versati, e soprattutto, alla scadenza fissata, quanto depositato viene ripreso interamente dal consumatore. Aprire un conto deposito è un’operazione semplice, prodotti come quelli proposti da ING Direct permettono di effettuare l’operazione in soli 5 minuti direttamente online, con firma digitale e identificazione via webcam, garantendovi la massima sicurezza, zero canone, la gestione delle spese di ogni giorno con estrema facilità e interessi al 2% per 6 mesi se accreditate lo stipendio.

 

Il conto deposito ha delle similitudini con il conto corrente, ma differisce in termini di funzioni. Per prima cosa non è possibile effettuare operazioni come accade coi tradizionali rapporti bancari, questo perché tale prodotto ha uno scopo differente. Il conto deposito è stato creato appositamente per far fruttare interessi sul patrimonio investito, applicando dei tassi di interesse che dipendono dalla durata del vincolo prescelto dal cliente.

 

Guardando nel dettaglio le tipologie di conti deposito proposti, potete trovarne di due differenti tipologie: vincolati e non vincolati.

 

L’assenza di vincoli consente di versare e prelevare denaro quando si vuole, senza avere particolari limiti sulle quantità e sui tempi. Nel caso invece di conti vincolati, avrete a disposizione dei tassi di guadagno superiori. Ma ovviamente non potrete toccare i fondi fino alla scadenza prestabilita, altrimenti dovrete pagare una penale rinunciando a parte degli interessi maturati. Certo è che il conto deposito rappresenta la soluzione perfetta per coloro che vogliono un rischio molto basso per i loro risparmi. Questo perché andrete a vincolare la somma per un certo periodo di tempo vedendola progressivamente crescere.

 

Una delle forme più sicure presenti sul mercato, che permette di investire senza avere particolari preoccupazioni. A ulteriore garanzia i conti deposito sono inclusi nella normativa che tutela i capitali affidati alle banche fino a 100mila euro. Nel caso in cui la banca fallisca, interviene il Fondo Interbancario di Tutela che andrà a rimborsare il correntista delle somme investite.

 

Nella scelta di un conto deposito dovete far riferimento, tra i tanti proposti dal mercato, ai tassi di interesse e alla durata del vincolo. Non esiste un prodotto migliore di un altro, ma quello che più si addice alle vostre esigenze. Prima di mettere in campo una scelta, fate realmente chiarezza su quelle che sono le vostre intenzioni ed esigenze. Dovrete scegliere tra conti deposito vincolati e svincolati, e verificare la presenza di spese, a partire dall’imposta di bollo, in modo tale da conoscere esattamente il netto degli interessi che vi verranno riconosciuti.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami