Covid-19: TSO per chi rifiuta il ricovero o viola la quarantena?

lentepubblica.it • 6 Luglio 2020

covid-19-tsoSta facendo discutere molto l’ultima proposta del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.


Covid-19: TSO per chi rifiuta il ricovero o viola la quaerantena? Ecco di cosa si tratterebbe. La proposta è arrivata da Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, a seguito della notizia dei contagi che sarebbero in lenta ma costante risalita.

La situazione infatti desta preoccupazione: stanno aumentando i focolai in giro per l’Italia.

A preoccupare è anche il virus di rientro, contratto all’estero e trasportato a casa nostra. I nuovi casi si contano soprattutto tra lavoratori stranieri, che fanno rientro in Italia, il più delle volte da paesi extra Schengen dove l’epidemia non è sotto controllo.

Covid-19: TSO per chi rifiuta il ricovero?

Per questo motivo Luca Zaia, dopo il caso del manager veneto ricoverato in condizioni gravi dopo aver in un primo tempo rifiutato le cure nonostante evidenti sintomi, ha sollecitato il ministro della Salute, Roberto Speranza, e chiede Tso per i positivi che rifiutano il ricovero.

Si prevede anche tra le proposte

  • il trasferimento negli “alberghi sanitari” per chi non può garantirsi l’isolamento di 14 giorni
  • tamponi in aeroporto per chi arriva dagli Stati extra Schengen
  • potenziamento dei controlli presso le abitazioni di chi deve stare in quarantena
  • e il già citato obbligo di ricovero per chi è malato ma rifiuta le cure.

È un piano che si muove su un doppio binario: le ordinanze regionali e le disposizioni dell’esecutivo.

A chiderli non solo Zaia ma anche i governatori di, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Lombardia – dove sono decine di focolai.

I chiarimenti di Domenico Pianese

Esiste già una misura di ricovero coatto per chi diffonde epidemie, il quale potrebbe essere punito fino all’ergastolo: è prevista dal codice penale ed è applicata anche in questi mesi per chi si allontana dalla quarantena.”

A chiarirlo è Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di polizia ‘Coisp‘, a proposito della richiesta del governatore del Veneto Luca Zaia per il ‘trattamento sanitario obbligatorio’ ai positivi al coronavirus che rifiutano il ricovero.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments