fbpx

CRO: trasformare i visitatori di un Sito Web in clienti

lentepubblica.it • 21 Dicembre 2017

CRO-Conversion-Rate-OptimizationCome aumentare la percentuale di visitatori di un sito web che si convertono in clienti? Questo è l’obiettivo della CRO (Conversion Rate Optimization).


La Conversion Rate Optimization è l’insieme organico di tecniche volte ad incrementare il numero dei visitatori di un sito web che si trasformano in clienti o per far crescere la lead generation (o conversione visitatore anonimo-conosciuto).

 

Le aziende più innovative o quelle che fanno del business online la loro ragion d’essere conoscono bene l’importanza di attenzionare questo valore. Un veste grafica accattivante, aggiornamento continuo dei contenuti, foto puntuali e precise, keyword studiate ad hoc possono non bastare se non si presta la giusta attenzione ad una variabile cruciale: la user experience.

 

Nel mondo reale ed ancor più in quello virtuale l’esperienza percepita dal navigatore è il motore che determina e genera il potenziale acquisto finale, o la compilazione del form o qualsiasi altra azione determinante per il sito in questione.  Quali sono le migliori strategie massimizzare il nostro CRO – Conversion Rate Optimization?

 

1) Studiare le heatmap ed imparare il/dal comportamento dei visitatori

 

Non tutti visitatori sono uguali, ma tutti sono importanti. Le heatmap ci informano sui loro comportamenti. Come si sposta il mouse sulla pagina web, dove arrivano prima i click, quali gli spazi o gli angoli più visitati, quali meno? Sembrano domande banali, ma sono segnali preziosi della traccia mentale del visitatore che ci sta dietro.

 

2) Analisi dei dati raccolti

 

L’analisi di questi dati è la versione 2.0 degli antichi questionari di customer satisfaction e ci rileva lo stato di salute del nostro sito e quanto esso è capace di incidere sul ROI.

 

3) Predisposizione di piani di miglioramento

 

Dall’analisi dei dati raccolti si preparano una serie di azioni correttive che verranno testate a loro volta, in un ciclo che, come ogni processo di qualità, si autoalimenta e si autodefinisce.

 

Lavorare sul CRO vuol dire tenere per mano le tecniche SEO e farle compagne di viaggio nella strada …. verso il profitto. Piattaforme aggiornate e costanza sui campionamenti consentono di avviare infatti un percorso di crescita a lungo termine i cui risultati sono tangibili e con crescita esponenziali.

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami