fbpx

Dove andare a vivere all’estero se si è pensionati

lentepubblica.it • 18 Luglio 2019

Dove andare vivere estero Lasciare l’Italia dopo aver smesso di lavorare e aver iniziato a percepire la pensione: una decisione che accomuna sempre più over 60, attirati da Paesi esotici in cui trascorrere e godersi l’ultima parte della propria esistenza in totale tranquillità.


Dove andare a vivere all’estero se si è pensionati? Quali sono le destinazioni privilegiate a questo scopo? Ne parliamo con il team di isuggeriti.it la guida che consiglia prodotti e servizi web.

Vivere da pensionati in Malesia

Una delle mete più distanti, ma al tempo stesso affascinanti, che si possono prendere in considerazione per andare a vivere da pensionati è la Malesia. La questione dei costi rappresenta, senza dubbio, una delle ragioni più interessanti. Che si abbia in mente di prendere in affitto un’abitazione o di acquistarla, infatti, i prezzi sono comunque abbordabili. Per quel che riguarda la situazione climatica, invece, le temperature sono alte, e solo di rado vanno al di sotto dei 28 gradi. Il clima è equatoriale e caldo per tutto l’anno.

Perché scegliere il Portogallo

Se si ha intenzione di rimanere più vicini a casa e si vuole restare in Europa, un altro Paese finito nel mirino dei pensionati è il Portogallo. Qui sono andati a vivere, tra l’altro, l’ex direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce e l’ex giornalista di Mediaset Paolo Ziliani. Specialmente l’Algarve rientra nel novero delle regioni più attraenti, grazie al costo della vita ridotto e a un mercato immobiliare che si contraddistingue per prezzi contenuti. Non ci sono problemi, poi, dal punto di vista della sicurezza e della criminalità, a differenza di quel che potrebbe accadere in altre parti del mondo.

L’Australia

A volte, però, quando si va in pensione si avverte la necessità di rivoluzionare la propria vita da cima a fondo: in questo caso, non c’è soluzione più indicata che quella di andare ad abitare dall’altra parte del mondo, e cioè in Australia. Se un tempo a Melbourne e dintorni giungevano soprattutto ragazzi, oggi questo territorio attira anche gli over che desiderano godersi il proprio benessere a contatto con la natura. A differenza di quel che si è portati a immaginare, inoltre, l’assistenza sanitaria è alla portata di chiunque, e anche la tassazione è meno oppressiva rispetto a quella italiana.

L’isola di Malta

Quando si hanno figli e parenti in Italia, tuttavia, non sempre si ha il coraggio di lasciarseli a decine di migliaia di chilometri di distanza: in questo caso un pensionato (o una coppia di pensionati) potrebbe valutare l’ipotesi di trasferirsi a Malta. Il mare è fantastico, molte persone parlano italiano e comunque tutti si esprimono in inglese, il clima è quasi sempre soleggiato con temperature medie che si aggirano attorno ai 19 gradi: insomma, sono davvero tante le ragioni che possono indurre a venire a vivere da queste parti.

In pensione a Barbados

E perché non stupire tutti volando verso Barbados? La zona è quella dei Caraibi, e già questo è sufficiente per portare alla mente sole, mare e chiringuito. Barbados è un’isola indipendente delle Antille che regala pace e serenità a chiunque ci viva: l’assistenza sanitaria è gratuita e le tasse di proprietà sono basse. Se a questo quadro si aggiungono temperature medie di circa 26 gradi, risulta davvero difficile resistere alla tentazione.

Tenerife 

Infine, un grande classico che va sempre di moda è rappresentato da Tenerife: una particolare attenzione va riservata alla defiscalizzazione, con le tasse locali sulla pensione lorda che sono molto meno alte rispetto a quelle che vengono applicate da noi. Anche in questo scenario, poi, le giornate trascorrono tra mare e sole, per un costo della vita che è decisamente lontano da quello italiano.

Fonte: redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami