lentepubblica

L’edilizia in legno di Legnotek e le certificazioni che attestano l’eccellenza

lentepubblica.it • 11 Giugno 2022

L’azienda Legnotek sta vivendo un momento di forte crescita. L’aumento delle commesse è supportato dalla qualità delle strutture realizzate a cui si accompagna quella del processo produttivo.


L’edilizia in legno conferma il suo trend positivo, aumenta infatti il numero degli edifici di nuova realizzazione o oggetto di ristrutturazione in cui si punta come elemento principale, su questo materiale naturale. Stabili, sostenibili, efficienti dal punto di vista termoacustico, le strutture in legno hanno anche il vantaggio della rapidità di realizzazione e ben si prestano a supportare le più moderne soluzioni tecnologiche.

Legnotek, impegnata da oltre vent’anni nella lavorazione del legno, oggi si è specializzata in sistemi integrati di progettazione, produzione e messa in opera di grandi strutture in legno lamellare, multipiano in Xlam, costruzioni a telaio e coperture in castagno  adatte sia per la realizzazione di costruzioni ex novo ma anche in ambito di ristrutturazioni di vecchi edifici e palazzi storici.

La Legnotek negli ultimi anni è stata impegnata in numerosi progetti sia di edilizia privata che pubblica, aggiudicandosi gare in Piemonte, Marche e Lazio, attività questa che ha permesso all’azienda di raddoppiare il fatturato nell’ultimo biennio. Un successo che fonda le sue radici nella qualità delle strutture realizzate, supportate da una serie di certificazioni a garanzia della qualità dei prodotti e del lavoro svolto.

“Legnotek sta crescendo molto e velocemente – ha commentato il CEO dell’azienda Luca Chinzari – le opportunità nel momento sono molte, stiamo puntando sui lavori pubblici concentrandoci specialmente sull’edilizia scolastica.

Nelle nostre lavorazioni utilizziamo diversi tipi di legno come l’abete massello, il lamellare e il castagno, ma anche differenti tecnologie costruttive come il telaio e l’XLAM”

Il legno lamellare viene considerato un’evoluzione del legno strutturale massiccio, è composto da lamelle che vengono pressate e incollate andando a costituire le travi strutturali.  La struttura creata con il legno lamellare è economica e si realizza velocemente, inoltre l’impiego di questo materiale permette di realizzare costruzioni che vantano un ottimo livello di isolamento termico e acustico, consentendo di raggiungere il comfort abitativo ottimale. Il legno lamellare può essere utilizzato per realizzare pareti, solai, tetti e pavimenti e consente di coprire delle luci molto ampie.

“Mentre la lavorazione del legno di castagno – ha aggiunto Chinzari – ci permette di effettuare ristrutturazioni di palazzi storici, chiese ma può essere utilizzato anche per nuove costruzioni, questo grazie alla sua bellezza e robustezza. La scelta di lavorare il castagno è dovuta anche alle sue potenzialità come la durabilità e la stabilità nelle deformazioni”.

“L’edilizia in legno – ha spiegato Chinzari – sfrutta tutte le potenzialità della materia prima realizzando strutture resistenti, salubri, duttili e durevoli. Il legno è un materiale naturale, rinnovabile e sostenibile, inoltre le strutture in legno garantiscono stabilità in caso di incendio e rispondono in modo positivo alle oscillazioni in caso di sisma”.

Non tutte le strutture però sono uguali, nell’ambito dell’ingegneria edile è fondamentale per un’azienda il possesso di certificazioni che attestano la qualità dei materiali impiegati e il superamento di controlli in merito al processo di produzione.

La Legnotek ha acquisito tutte le certificazioni necessarie per la realizzazione di costruzioni in legno – ha sottolineato Luca Chinzari -, possiede la PEFC, una certificazione che attesta che il legno utilizzato per le costruzioni proviene esclusivamente da foreste certificate, a dimostrazione che rispettiamo l’ambiente non solo con una progettazione armoniosa, ma con un utilizzo corretto delle foreste. Si presta inoltre particolare attenzione alle procedure di cantiere e alla fase realizzativa, seguendo con attenzione tutte le linee guida e i controlli protocollo S.A.L.E. (Sistema affidabilità legno edilizia) una certificazione dunque garanzia di sicurezza e qualità costruttiva”.

E’ in possesso dell’attestazione SOA, certificazione obbligatoria per gli appalti pubblici ed è qualificata dal STC del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici come Centro di Lavorazione di elementi in legno ad uso strutturale

L’azienda vanta poi altre importanti certificazioni come il Certificato di conformità CE _ ETA 12/0540Uso fiume di castagno”, il Certificato di Conformità CE _ UNI EN 14081-1Legno strutturale con sezione rettangolare”.

Certificazioni relative al processo produttivo e di cantiere sono invece la ISO 9001 in merito al Sistema di gestione della qualità, la ISO 14001 che riguarda il Sistema di gestione ambientale e la ISO 45001 per la sicurezza sul lavoro.

 

0 0 votes
Article Rating

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments