Il mercato trainato da elettronica, telefonia e grandi elettrodomestici

lentepubblica.it • 21 Gennaio 2015

Secondo i dati rilevati da Aires, nel 2014 il mercato ‘Technical consumer goods’ è progredito del 2,4% rispetto all’anno precedente. Il comparto trainante resta quello della telefonia (+21,8%), seguito dai grandi elettrodomestici (+3,7%).

Con un complessivo +2,4%  rispetto al 2013, l’ anno appena trascorso si conferma incoraggiante per il mercato dei ‘Technical consumer goods’. A dirlo è Aires, l’Associazione italiana retailer elettrodomestici specializzati, organismo aderente a Confcommercio che riunisce aziende e gruppi distributivi specializzati di elettrodomestici ed elettronica di consumo, comunicando i dati di relativi allo scorso anno. Il mese di dicembre, con un +7,3%, fa chiudere il 2014 con un segno  positivo, il quinto consecutivo su base mensile. Considerando i singoli comparti merceologici, i settori che nel 2014 sono risultati più in salute sono la telefonia, carro trainante dell’ intero comparto (+21,8%), e i grandi elettrodomestici con un +3,7%.

Buone performance anche per l’ entertainment (+1,0%) e per i piccoli elettrodomestici, che hanno registrato una crescita dell’ 1,2%. Tra i  settori fortemente in calo, fotografia e home comfort, rispettivamente a -22,3% e a -23,9% su base annua.  “Dopo un novembre e un dicembre positivi per il settore – precisa Alessandro Butali, presidente di Aires – che rispettivamente hanno segnato +7,5% e +7,3%, adesso auspichiamo un consolidamento di questa tendenza nel 2015, restando sempre  consapevoli delle difficoltà del Paese”.

“Gli italiani si confermano essere – fa notare Butali – un popolo di ‘navigatori mobili’: l’ utilizzo di smartphone è ormai una tendenza  consolidata, a discapito delle vendite di televisori e del settore It in senso generale”. “Non dimentichiamo, inoltre, che questi dati – conclude il presidente  di Aires -si riferiscono unicamente alle insegne appartenenti ad Aires, e non includono le performance della gdo. Stando alle nostre informazioni, il canale dei non specializzati non ha registrato

percentuali altrettanto positive, segno che i consumatori si vanno sempre più orientando verso i rivenditori specializzati di elettronicaed elettrodomestici. Il nostro settore, infatti, si è dimostrato capace di offrire ai clienti prodotti sempre all’ avanguardia, offerte speciali e servizi on line totalmente affidabili, uniti alla riconosciuta professionalità e competenza dei nostri addetti”.

 

 

 

FONTE: Confcommercio

 

 

infrastrutture elettroniche

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami