fbpx

Elezioni Regionali in Sicilia: si entra nella settimana del voto

lentepubblica.it • 31 Ottobre 2017

comunicazioneLe elezioni regionali in Sicilia del 2017 si terranno nell’isola domenica 5 novembre 2017, e potrebbero lasciare un segno netto anche sulla politica nazionale.


 

Questi i cinque candidati alla presidenza:

 

 

  • Nello Musumeci: Il movimento #DiventeràBellissima, il 28 aprile 2017 ha ufficializzato la candidatura dell’ex presidente della Provincia di Catania ed ex sottosegretario . In luglio Fratelli d’Italia annuncia che presenterà una lista a sostegno di Musumeci. Un mese dopo anche Noi con Salvini annuncia che sosterrà Musumeci. Anche Stefano Parisi con il movimento “Energie per l’Italia” appoggierà Musumeci. In agosto anche il vicecommissario dell’UDC in Sicilia, Girolamo Turano, annuncia che appoggeranno Musumeci. Il 29 agosto anche in coordinatore regionale di Forza Italia Gianfranco Miccichè annuncia il sostegno a Musumeci. Il 1º settembre Cantiere Popolare, MpA, Nuovo CDUMovimento Sicilia Nazione e Idea Sicilia annunciano che faranno parte della coalizione. Il 18 settembre Scelta Civica e il Partito Liberale Italiano annunciano che presenteranno propri candidati all’interno della lista di Forza Italia. Vittorio Sgarbi sostenuto da Rinascimento e Moderati in Rivoluzione, che aveva annunciato la candidatura, il 28 settembre si ritira dichiarando il sostegno a Musumeci. Il 5 ottobre Musumeci presenta ufficialmente la sua candidatura e il listino del presidente.

 

  • Claudio Fava: Azione Civile, Partito della Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano e Risorgimento Socialista il 29 luglio hanno indicato la candidatura dell’ex deputato DS Ottavio Navarra. Il 26 agosto MDP e Sinistra Italiana, insieme poi a Possibile, propongono la candidatura del parlamentare nazionale Fava, che il 30 agosto scioglie la riserva. Successivamente anche I Verdi annunciano che sosterranno Fava. Il 4 settembre Navarra ritira la sua candidatura e annuncia che sarà Fava il candidato unico della sinistra. In seguito a ciò il Partito Comunista Italiano, Azione Civile e Risorgimento Socialista lasciano la coalizione. Il 5 ottobre Fava presenta ufficialmente le sua candidature a il listino del presidente.

 

  • Fabrizio Micari: Il 22 agosto il PD e AP, insieme al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, e con i Centristi per la Sicilia trovano l’accordo per la candidatura di Micari, dall’ottobre 2015 rettore dell’Università di Palermo, e vicino ai renziani. Successivamente anche Sicilia Futura dichiara che appoggerà Micari, in una lista insieme ai Socialisti di Nencini. Anche Rosario Crocetta che a luglio aveva annunciato la sua ricandidatura, dichiara il 4 settembre il sostegno a Micari. Il 5 settembre anche il Centro Democratico annuncia il proprio appoggio alla coalizione di centrosinistra. Il 6 ottobre presenta la sua candidatura alla presidenza e il listino regionale.

 

  • Giancarlo Cancelleri: Il Movimento 5 Stelle, il 9 luglio 2017 ha ufficializzato la candidatura di Cancelleri, già candidato presidente nelle elezioni del 2012 e deputato dell’Assemblea regionale siciliana, scelto tramite primarie via web. Il 5 ottobre Cancelleri presenta ufficialmente le sua candidatura e il listino del presidente.

 

  • Roberto La Rosa, con il movimento di cui fa parte, Siciliani Liberi, il 5 ottobre presenta la sua candidatura a presidente e il listino regionale.

 

Le urne siciliane saranno aperte domenica 5 Novembre dalle ore 8 alle ore 22. Circa 4 milioni e 600mila elettori sono chiamati ai seggi. Ai cittadini che andranno a votare, muniti di tessera elettorale e un documento di identità.

 

 

 

 

 

 

Secondo un recente Sondaggio Demos il candidato-governatore del centrodestra unito Nello Musumeci avrebbe 2 punti di vantaggio su Giancarlo Cancelleri del M5S, che è in giro per l’isola con Luigi Di Maio. La partita è a due, perchè il concorrente del Pd Fabrizio Micari, ieri a Catania con Matteo Renzi, sembrerebbe dato fuori gioco, con Claudio Fava che lo incalzerebbe da vicino.

 

 

 

sondaggio sicilia

 

 

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami