fbpx

EXPO delle Idee: a sottoscrivere la carta anche l’AGID

lentepubblica.it • 10 Febbraio 2015

Quarantadue tavoli di lavoro per una giornata di confronto, costruzione, collaborazione e consolidamento del percorso che porterà il nostro paese all’appuntamento cruciale di Expo.

Anche l’Agenzia per l’Italia Digitale ha parteciapato alla giornata “Expo Idee” che si è tenuta quest’oggi all’Hangar Bicocca di Milano, condividendo le esperienze emerse dal progetto Agrilab: l’incubatore di imprese che mette in rete e finanzia le più innovative esperienze italiane in ambito agricolo e Open Expo, il portale di open data che restituisce alla collettività i dati inerenti ad appalti, consulenze ed avanzamento lavori dell’esposizione universale.

Dai tavoli sono emerse le prime importanti idee che popoleranno la «Carta di Milano», vera eredità di Expo, le linee strategiche che l’Italia consegnerà al segretario generale dell’Onu per affrontare in modo globale il tema della fame nel mondo e della lotta agli sprechi.

Durante Expo 2015, ci sarà un confronto vero su alcuni nodi cruciali della sfida alimentare globale che ci accompagnerà per i prossimi anni. Un dibattito che culminerà nella Carta di Milano, una sorta di Protocollo di Kyoto dedicato al cibo che vuole essere:- il documento che esprime la proposta dell’Italia sui temi dell’Esposizione Universale:

– lo strumento per guidare il dibattito che si svolgerà nei prossimi mesi, e per tutte le iniziative che diventeranno eventi nel semestre dell’Expo (a partire dal Padiglione Italia)

– la dichiarazione conclusiva dell’Esposizione Universale, da consegnare al Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon quale atto di indirizzo internazionale e quale contributo alle riflessioni che saranno svolte in sede di discussione sui Millennium Goals a novembre 2015.

 

 

 

FONTE: AGID – Agenzia per l’Italia Digitale

 

 

 

expo-2015-milan

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami