Farmaci di Fascia C: continua la lotta per la liberalizzazione

lentepubblica.it • 28 Dicembre 2015

farmaciFederconsumatori da sempre è favorevole e rivendica la  liberalizzazione  dei farmaci di fascia C,   quelli cioè con obbligo di prescrizione e a totale carico del paziente. Sostiene che  debbano poter essere venduti anche nelle parafarmacie e valuta non condivisibili e non giustificabili le ragioni di chi difende la vendita dei farmaci di fascia C solo ed esclusivamente nelle farmacie.

 

Da sempre, infatti, ribadiamo che liberalizzare la vendita dei farmaci con obbligo di prescrizione e non rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale significa garantire l’ampliamento del numero dei punti vendita con la presenza di un farmacista, fatto che  per i cittadini comporterebbe il vantaggio di avere:

 

a) la disponibilità di una più ampia distribuzione nei territori,

 

b) la certezza di poter contare sulla presenza di un farmacista a tutela  della salute,

 

c) il vantaggio di riduzioni  delle spese a carico del paziente per una cifra che, secondo quanto calcolato dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, ammonta a 42 Euro annui a famiglia.

 

La mancata liberalizzazione è stata un’opportunità persa già con il DDL Concorrenza. Ora è indispensabile una apposita norma per far diventare effettiva questa operazione che consente importanti vantaggi e benefici per i cittadini.

Fonte: Federconsumatori
avatar
  Subscribe  
Notificami