fbpx

Farmacia Comunale: come deve essere gestite dall’ente locale?

lentepubblica.it • 21 Marzo 2017

formiche-farmacie-ddl-concorrenzaIl Consiglio di Stato – Sez. III nella sentenza n. 474 del 2017, ha fornito i parametri di gestione per l’ente locale della farmacia comunale.


 

Il TAR ha posto l’accento sulla pronuncia della Corte costituzionale per coglierne la ratio e fornire una interpretazione costituzionalmente orientata anche per il diverso caso della compatibilità tra titolare di farmacia privata persona fisica e socio nella gestione di una farmacia comunale, sulla scorta di quanto a suo tempo chiarito da Cons. Stato Sez. V, Sent., 06/10/2010, n. 7336, secondo il quale “la formulazione del citato art. 8 L.n.362/1991, indicativa e comprensiva delle varie incompatibilità concernenti i singoli farmacisti, ha chiaramente la ratio di rendere applicabile anche nei confronti dei partecipanti alle società di persone o alle società cooperative a responsabilità limitata le incompatibilità per i farmacisti persone fisiche titolari o gestori di farmacie, già disseminate in numerose disposizioni di legge.

 

Conseguentemente oggi tale divieto deve necessariamente ritenersi operante anche nei confronti dei soci delle società di gestione delle farmacie comunali, in coerente applicazione dei parametri costituzionali di riferimento”. Detto diversamente, non si intravedono ragioni per le quali l’incompatibilità sancita dall’art. 8 lett. b) non debba estendersi anche alla partecipazione societaria ad una società che ha per oggetto esclusivo la gestione di una farmacia comunale, una volta che il diritto vivente è giunto ad ammettere tale modalità di gestione.

 

L’ente locale gestisce la farmacia comunale “in nome e per conto” del servizio sanitario nazionale.

 

In allegato il testo completo della Sentenza.

 

 

Fonte: Consiglio di Stato - Sezione III
avatar
  Subscribe  
Notificami