lentepubblica

Fasciatoi per bambini: meglio quelli a cassettiera o quelli per bagnetto?

lentepubblica.it • 1 Settembre 2022

fasciatoioPer una mamma e un papà in dolce attesa, questo è un momento di frenetici acquisti per l’arrivo del nuovo bambino. Molto spesso, in particolar modo per il primo figlio, nasce molta confusione sui complementi d’arredo da acquistare, in quanto la scelta a disposizione sul mercato è davvero ampia.

In questo articolo scopriremo insieme quale tipo di fasciatoio sia meglio acquistare per il vostro nuovo bambino e come sceglierlo nel migliore dei modi.

Come scegliere il fasciatoio?

Per rispondere a questa domanda e procedere all’acquisto del fasciatoio migliore per noi, dobbiamo prima fare alcune considerazioni.

In primo luogo dobbiamo pensare allo spazio che avremo a disposizione e alla stanza in cui desidereremo metterlo.

Se abbiamo a disposizione uno spazio abbastanza ampio potremmo pensare a un fasciatoio a cassettiera.

Si tratta di un mobile dotato di 3 o 4 cassetti, in cima al quale troveremo il piano imbottito adibito al cambio del pannolino del bambino.

Le dimensioni medie sono di 100 cm di larghezza, 50 cm di profondità e 100 cm di altezza. Questo permetterà di avere un mobile stabile per il cambio del bambino, con tutto a portata di mano.

Sarà infatti molto semplice inserire tutto quello che ci serve normalmente nei cassetti e avere sempre a nostra disposizione l’occorrente per il cambio del bambino, i pannolini e i vestiti nei comodi cassetti sotto il ripiano per il cambio.

Questo complemento è particolarmente adatto se avete dello spazio da dedicare in modo quasi definitivo alla procedura del cambio del bambino (magari la futura cameretta) perché si tratta di un mobile in legno, o plastica pesante, molto stabile, ma difficile da trasportare e muovere di continuo.

A tal proposito, potete farvi un’idea sulla pagina che ci sentiamo di consigliarvi https://www.babychicstore.it/cassettiere-fasciatoio.htm, dove troverete moltissimi modelli a vostra disposizione, di diverse dimensioni, facilmente consultabile, senza dover girare centinaia di negozi per fare la scelta migliore.

L’alternativa, nel caso disponiate di uno spazio più ristretto o non definitivo, è quella di acquistare un fasciatoio bagnetto.

La grande differenza è che quest’ultimo è altrettanto stabile, ma molto più leggero e facilmente richiudibile e trasportabile.

Questo vi permetterà di utilizzarlo in ogni ambiente della casa e smontarlo per portarlo eventualmente dai nonni, nel caso lasciate a loro il bambino mentre siete al lavoro.

La differenza tra i due modelli è nelle dimensioni e nella praticità: non esiste un modello migliore dell’altro, ma entrambi possono venirvi in soccorso nel caso abbiate una delle due esigenze descritte.

Perché dobbiamo comprare un fasciatoio?

Sebbene siamo concentrati su altri complementi d’arredo, come la culla dove dormirà il bambino, non dobbiamo trascurare nulla.

In particolar modo il fasciatoio: i genitori cambiano in media il pannolino al bambino per 5 volte al giorno fino all’età di 24 mesi circa.

Questo vuol dire centinaia di cambi, difficili per i genitori, specialmente se si è alle prime armi.

Avere un supporto adatto, che metta a proprio agio il bambino, lo faccia sentire protetto e sicuro, permetterà ai genitori il cambio del pannolino con la massima tranquillità, senza dover ricorrere a soluzioni provvisorie, che non faranno altro che affaticare il neonato e noi.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments