fbpx

A Fermo crolla il tetto di una Scuola, catastrofe sfiorata

lentepubblica.it • 14 Maggio 2018

fermo-crolla-tetto-scuolaA Fermo, crollo del tetto di una Scuola, l’Istituto Tecnico Montani. L’evento poteva tramutarsi in una catastrofe. Ecco i dettagli.


Tragedia sfiorata nelle Marche, dove stamane è crollato una parte del tetto di un’aula dell’Istituto tecnico industriale Montani di Fermo.  Fortunatamente l’incidente è avvenuto poco dopo le 7 del mattino, quando gli studenti non erano ancora arrivati in classe. Solo per questo motivo nessuno è rimasto ferito.

 

L’incidente è avvenuto in un’aula frequentata abitualmente da una trentina di ragazzi e dai loro insegnanti. Vista l’ora, il crollo non ha fortunatamente coinvolto alcuna persona. L’istituto è stato immediatamente chiuso e sono in corso una serie di verifiche strutturali da parte dei vigili del fuoco.

 

A provocare il crollo, nell’edificio sede del triennio sarebbe stato il cedimento di una capriata. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, ci sono anche i tecnici della Provincia di Fermo. Nonostante tutto, le lezioni sono in corso: gli studenti che frequentano lezioni nelle aule vicine  sono stati spostati ad altre classi al piano inferiore.

 

I vigili del fuoco di Ascoli, immediatamente intervenuti, stanno verificando l’intera struttura e cercando di capire le cause del cedimento. Le operazioni di messa in sicurezza sono particolarmente complesse, perché la zona interessata dal crollo si trova a fianco delle puntellature della chiesa di Sant’Agostino, danneggiata dal terremoto del 2016.

 

Non è il primo caso di un crollo di una Scuola in Italia, e purtroppo potrebbe non essere l’ultimo. Stavolta, per fortuna, non si è fatto male nessuno.

 

Due anni fa, tre alunni di una scuola elementare erano rimasti feriti nel crollo del controsoffitto dell’istituto Rodari a Nichelino, alle porte di Torino. Il crollo di circa un metro di controsoffittatura di un’aula si sarebbe verificato poco dopo le 14, quando i bambini stavano tornando dalla mensa.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami