lentepubblica

Fondo imprese creative Capo III: tutte le informazioni utili

lentepubblica.it • 7 Settembre 2022

fondo-imprese-creative-capo-iiiTutte le informazioni utili in merito al Capo III del Fondo imprese creative: ecco chi può beneficiarne e come inoltrare la domanda.


Il Capo III del Fondo imprese creative è l’incentivonazionale che finanzia le micro, piccole e medie imprese operanti in qualunque settore che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo.

Il Fondo è promosso dal Ministero dello Sviluppo economico, insieme al Ministero della Cultura.

La gestione è affidata a Invitalia.

La dotazione finanziaria è di 9,6 milioni di euro.

Fondo imprese creative Capo III: come presentare domanda?

La domanda può essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma web di Invitalia. La presentazione prevede due fasi, una prima fase di compilazione e una fase successiva di invio.

Compilazione

Compilazione della domanda: dalle 10.00 del 6 settembre 2022.

In questa fase è necessario:

  • accedere all’area riservata per compilare online la domanda, il piano di impresa e caricare gli allegati (in questa fase si può accedere senza limiti di orario)
  • conservare il “codice di predisposizione della domanda” che viene rilasciato al termine della compilazione

Prima di procedere alla compilazione: verificare che i dati societari presenti nel Registro delle imprese siano completi e aggiornati. La piattaforma blocca la compilazione della domanda se dai controlli incrociati con il Registro delle imprese non risultano convalidati i requisiti di ammissione.

Invio

Invio della domanda: dalle 10.00 del 22 settembre 2022

Per inviare la domanda è necessario:

  • collegarsi alla pagina dedicata, che sarà comunicata su questo sito nel giorno di apertura dello sportello, e digitare il proprio “codice di predisposizione della domanda”. In questa fase l’accesso è consentito dalle 10.00 alle 17.00 nei giorni feriali, fino a esaurimento fondi

La procedura di invio della domanda si concluderà con l’assegnazione del numero di protocollo e l’attestazione di avvenuta presentazione della domanda.

Per presentare la domanda bisogna:

  • essere in possesso di una identità digitale (SPID, CNS, CIE)
  • disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del legale rappresentante dell’impresa già costituita o della persona fisica referente della impresa costituenda

A chi è rivolto

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese operanti in qualunque settore – tranne le esclusioni derivanti dalla normativa sugli aiuti di Stato – con sede in tutte le regioni italiane, che puntano all’introduzione di innovazioni di prodotto/servizio/processo e al supporto dei processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale.

I servizi specialistici devono essere erogati da imprese creative, con codice Ateco (anche secondario) rientrante tra quelli previsti all’Allegato 1 del Decreto 19 novembre 2021 e riguardare i seguenti ambiti strategici:

  • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand
  • design e design industriale
  • incremento del valore identitario del company profile
  • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo

Tali servizi devono essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione ed entro 3 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni e avere una durata non superiore a 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione.

 

0 0 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments